Visitare la Normandia, tra casette colorate e paesaggi da cartolina 1


Scoprire la Normandia “on the road”

L’idea del viaggio “on the road” mi è sempre piaciuta e quando decisi di visitare la Normandia, avevo già tutto chiaro: la Normandia deve essere attraversata tutta, in macchina.

Il viaggio è molto semplice da organizzare: si arriva con l’aereo all’aeroporto di Paris Beauvais e da lì si noleggia una macchina. Un navigatore GPS ed in mano una lista dei luoghi che si desidera visitare..e via, si parte! 😉

La Normandia deve essere vista così, si o si. I paesaggi e le campagne normanne sono spettacolari ed oltre alle splendide cittadine sul mare, si attraversano lunghe strade che sembrano disegnate, come in una fiaba per bambini.
Ci sono piccole casette lungo i lati delle strade, che sembrano essere state create per una scenografia, sono così perfette che quasi non sembrano reali.

albero campagna normandia

Le case colorate, il Medioevo e paesaggi che fanno sognare

Della Normandia ho amato i suoi colori e le sue campagne, caratterizzate da grandi prati verdi e splendide casette colorate.
Organizzai questo viaggio a settembre e tutti i campi erano di un coloro giallo dorato, pieni di balle di fieno e qualche piccolo fiore bianco.

Campi e fieno normandia

Paesaggi da cartolina, colori accesi e quella sensazione come se tutto attorno a me fosse disegnato per rendere il viaggio ancora più speciale.

Il bello di viaggiare “on the road” è che hai la piena libertà di fermarti quando vuoi, puoi parcheggiare la tua macchina o accostarla lungo la strada per fare una foto, per respirare l’aria, per goderti il vento che ti scombina i capelli.

Casa colorata in Normandia

Dall’aeroporto di Beauvais, la prima tappa è stata la città medievale di Rouen conosciuta per essere stata teatro della condanna al rogo di Giovanna D’Arco nel lontano 30 maggio 1431. Qui si respira tutta l’aria dei tempi dell’Inquisizione e si torna indietro, ai tempi del Medioevo: case a graticcio, stradine strette, botteghe di artigiani. Splendida.

Case a graticcio in Normandia

Etretat e Honfleur

Da Rouen ci si sposta verso il mare per raggiungere le piccole città che si trovano lungo la costa che sono dei veri e propri gioielli.
Il viaggio “on the road” prosegue attraverso la campagna normanna ed io non smetto di fotografare… 😉

L’ itinerario preparato prima della partenza, non era stato perfettamente prestabilito, o meglio, sapevo cosa volevo vedere e che paesi volevo raggiungere lungo la costa, però mi piaceva essere guidata dall’ispirazione e curiosità, i paesaggi erano così belli…

Ogni nuova strada mi incuriosiva e poco mi preoccupava il rischio che ci si potesse perdere….tanto a riportarmi sulla retta via c’era sempre il GPS! 😉
E così continuavo a scattare, case su case, porte decorate in ogni dettaglio, finestre abbellite con fiori ..

finestra blu Honfleur Normandia

Etretat

Etretat è un meraviglioso villaggio di pescatori posizionato fra due scogliere, la Falaise d’Amont e la Falaise d’Aval. Si può visitare il paesino e fare una passeggiata tra le falesie, controllando però sempre le tabelle delle maree. E’ molto importante farlo perché la marea si può alzare molto in fretta e si rischia di non riuscire a tornare indietro sulla spiaggia! 😉

Falesie di Etretat Normandia

Ciò che ricordo di questo piccolo villaggio sono “Le moules frites”, un piatto tipico della regione, a base di cozze servite insieme a patatine fritte…leggero si! 🙂

I ristoranti le propongono in diverse versioni: semplicemente marinate, oppure “à la créme fraiche” (ossia con la panna) o “au roquefort” (con il formaggio forte francese).
Se ti sembra un piatto dall’abbinamento un po’ assurdo, posso assicurarti, erano favolose!!

Honfleur

La cittadina di Honfleur si trova vicino alla foce della Senna ed è meravigliosamente elegante.

Tutto è posizionato alla perfezione: le case sono perfettamente allineate tra loro e deliziosamente decorate, e per chi ama l’arte, non può che provare la sensazione di entrare all’interno di un quadro impressionista. Di fatto, sono tantissimi i pittori che si fermano qui per disegnare, la cittadina è di ispirazione per le loro tele.

honfleur normandia

E’ una cittadina raffinata ma allo stesso tempo genuina, che mantiene il fascino delle città di mare.

Lungo il porto ci sono numerosissimi bar dove potersi rilassarsi e gustarsi un buon bicchiere di Calvados (tipica grappa che si ottiene distillando il sidro) e se ci si addentra nel centro storico si possono ammirare le casette medievali a graticcio e le botteghe degli artigiani che in perfetta armonia si mescolano con le boutique di alta moda… 😉

Sono tanti i villaggi sulla costa normanna che meritano di essere visitati..io però per ora mi fermo qui e ti saluto così, con una delle mie finestre tanto adorate! 😉

Finestre colorate in normandia


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Un commento su “Visitare la Normandia, tra casette colorate e paesaggi da cartolina