I quartieri di Barcellona. El Born, tra vicoli medievali e locali alla moda


Il quartiere più alla moda di Barcellona

Andiamo alla scoperta del quartiere El Born di Barcellona, uno dei quartieri più alla moda della città. Conosciuto soprattutto dai giovani per la vivace vita notturna, questo quartiere è però ricco di storia, fascino e angoli nascosti di cui ti innamorerai.

El Born è conosciuto anche come il quartiere de La Ribera e, trovandosi vicino al porto, storicamente è sempre stata una zona frequentata da mercanti, pescatori, artisti e viaggiatori.
Le sue stradine strette ed i suoi edifici medievali regalano un fascino particolare al quartiere, ma ciò che più adoro di questa zona della città sono i contrasti tra passato e presente, tra l’antico ed il moderno.

Tra gli edifici medievali e gotici, si mescolano in perfetta armonia edifici moderni, locali all’avanguardia, negozi di design e locali notturni colorati e pieni di luce.

Ad oggi, questo quartiere è frequentato prevalentemente dai turisti che amano curiosare tra negozi vintage, mercatini, botteghe d’artigiani di giorno per poi trascorrere la sera (e la notte) in uno (o più) dei tanti locali trendy del quartiere.

Cosa vedere nel quartiere El Born

Nel quartiere de El Born ci sono un sacco di cose da vedere, tra chiese, musei e parchi.
Una delle tappe obbligatorie è sicuramente la Basilica di Santa Maria del Mar, una delle chiese in stile gotico catalano più belle di Barcellona.

Basilica Santa Maria del Mar Barcellona

Questa basilica è conosciuta anche perché citata in diversi libri ambientati a Barcellona, tra cui “L’Ombra del Vento di Carlos Ruiz Zafón.
Si trova a lato del Passeig del Born e l’entrata è gratuita. Se passi da qui, visita l’interno, ne vale davvero la pena.

Se la Basilica si trova a sud del Born, verso il mare, a nord c’è il Palau de la Música Catalana, un vero e proprio gioiello del modernismo, tanto da essere stato dichiarato Patrimonio artistico dell’Umanità dall’UNESCO.

Opera dell’architetto Lluís Domènech i Montaner, il Palau può essere visitato con visita guidata (non si può entrare e visitarlo da soli) e si può inoltre assistere ai concerti che si organizzano all’interno (i biglietti non credo siano molto economici…).

Palau de la Musica Catalana Barcellona

La visita guidata al Palau vale 18€ (i ragazzi al di sotto dei 10 anni non pagano). Il Palau è aperto  tutti i giorni dalle 10h alle 15.30h (consiglio però di controllare gli orari sul sito ufficiale) e le visite guidate si svolgono in catalano, castigliano, inglese, italiano e francese.

Altra tappa fondamentale per gli amanti della cultura e dell’arte, è il Museo Picasso, situato in Carrer de Montcada. Con più di 3.500 opere dell’artista, è una delle gallerie più importanti da vedere senza ombra di dubbio.
L’ingresso vale 11€, però c’è anche la possibilità di visitare il museo gratuitamente. La prima domenica del mese, infatti, l’entrata è gratuita tutto il giorno, mentre per le restanti domeniche l’entrata è gratuita dopo le 15h.

Tra gli altri musei da visitare nel quartiere ci sono il Museo della Cioccolata per i più golosi, il Museu de Les Cultures del Món per scoprire l’arte e la cultura di popoli lontani ed il Museo del Mammut, per far divertire e stupire i più piccoli.

Se hai ancora un po’ di tempo, ti consiglio di visitare anche il Mercato del Born, che di fatto non è più un mercato ma un centro culturale dove ammirare reperti archeologici, ed il Mercato di Santa Caterina, un mercato a tutti gli effetti, dove poter comprare frutta e verdura e gustarsi qualche tapas locale.

Parco della Ciutadella Barcellona

E poi, ultimo ma non meno importante…anzi! Il Parco della Ciutadella! E’ il parco urbano per eccellenza amato dai turisti e dai local.

A differenza di altri parchi come ad es. il Parco Güell, questo parco è molto più tranquillo ed è perfetto per trascorrere qualche ora di relax passeggiando, facendo un picnic sdraiati sull’erba o ascoltando buona musica (perché si, ci sarà sempre qualche artista che ti accompagnerà con la sua chitarra o djembe).

Dove mangiare nel quartiere del Born

Questa è una bella domanda! Perché qui ci sono così tanti locali e ristoranti che è davvero difficile scegliere! Allora facciamo così! 🙂

Ti piacciono le tapas? Se sei uno da “pica pica”, curioso, con la voglia di provare varie tapas locali di ottima qualità, ti consiglio la Bodega La Puntual (Carrer de Montcada, 22), el Bormuth (Plaça Comercial, 1) ed il bar El Xampanyet (Carrer de Montcada, 22).

El Xampanyet Barcellona

I primi due sono piuttosto tranquilli e abbastanza spaziosi, soprattutto la Bodega: puoi sederti ad un tavolo e gustarti le tapas con calma.
Il terzo è più piccolo e soprattutto..ti devi armare di pazienza! E’ uno dei bar di tapas più conosciuti e storici della città e quindi è molto frequentato, da turisti così come da local.

Ti piace la cucina etnica, un po’ esotica e fusion? Ti consiglio due locali!
Se ti piace la cucina vietnamita, ti invito ad andare al locale La Vietnamita (Carrer Comerç, 17); se invece vuoi provare la cucina fusion devi andare al Ristorante Ziryab (Carrer dels Ases, 16), dove potrai gustarti piatti della cucina fusion libanese/catalana. Un’esperienza super deliziosa!

Amante degli hamburger? Vai al Little Bacoa (Carrer Colomines 2), dove non avrai che l’imbarazzo della scelta, prezzo nella media.

Rimanendo in tema carne, ti consiglio anche il ristorante El Foro (Calle Princessa 53): ristorante argentino dove gustarti ottima carne. Il prezzo è un po’ più caro rispetto alla media, per cena circa 25€ a testa.

Sei vegetariano? Ti consiglio due locali! Il primo è il Cat Bar (Carrer de la Bòria, 17), adorabile bar-ristorante vegano dallo stile punk, dove i protagonisti sono i gatti. Vengono serviti piatti vegetariani e vegani e birre artigianali, per il pranzo fanno anche il “menù del dia”.

Il secondo è il ristorante La Bascula (C/ Flassaders nº30 bis): ingredienti ecologici, ottima lista di birre, numerosi piatti anche vegani e frullati di frutta con latte vegetale.

The Lime House Barcellona

Dove uscire di sera nel quartiere del Born

Se vuoi fare un giro nel Born di sera e divertirti con gli amici, non ti annoierai di certo! Tanti locali si concentrano su Passeig del Born, bar/club dove poter bere qualcosa e ballare a ritmo di musica house commerciale o magari reggaeton.

Su Passeig del Born ti consiglio il Pipin Bar per un buon mojitos e il locale Creps al Born, stretto e strapieno ma con ottimi cocktails.
Poco più distanti da Passeig del Born, trovi: Alsur Cafè (Plaça de Sant Cugat), The Lime House (Carrer dels Carders, 31), anche questo ottimo per i mojitos,  il Rubi, il Guzzo…ce ne sono tantissimi! 🙂

Se vuoi provare qualcosa di più chic e sofisticato, vai al Paradiso (Carrer de Rera Palau, 4): sembra un bar normalissimo, ma c’è la sorpresa! 😉

👌 Mi piace perché

  • L’atmosfera che si respira in questo quartiere è splendida
  • La vivace vita notturna
  • C’è sempre da scoprire
  • Il vicino Parco della Ciutadella

👎 Lo critico un po’ perché

  • E’ uno dei quartiere più frequentato dai turisti, quindi più costoso
  • Ha perso un po’ la sua autenticità
  • Di notte certe strade possono sembrare pericolose (e dico sembrare, ma realmente non lo sono…)

Ti può interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.