Scoprire la città di Fes, Marocco. Cosa vedere in 3 giorni 6


Il magico mondo di Fes ( o Fez)

Il mio primo viaggio in Marocco alla scoperta della città di Fes. Tre giorni per conoscere questa città, la sua Medina, i souk, la gastronomia, la sua gente e la sua cultura.
Tre giorni per scoprire un mondo diverso che mi ha piacevolmente sorpreso.

Una delle frasi del Dalai Lama che più mi piace è: “Almeno una volta l’anno, vai in un posto dove non sei mai stato prima”. E così ho fatto, sono volata in Marocco insieme ad un’amica, per trascorrere un weekend lungo nella cittadina di Fes.

Il mondo arabo l’avevo conosciuto per la prima volta quando ho visitato la città del Cairo, nella primavera del 2011. Mi aveva affascinato tantissimo. La cultura, le persone, lo stile di vita. E così, a distanza di qualche anno, ho deciso di scoprire anche il Marocco.

scoprire la città di Fes, Marocco

Cosa vedere a Fes in 3 giorni

Il tesoro più grande di Fez è sicuramente la sua Medina, chiamata Fès el Bali.
E’ la città fortificata meglio conservata e più grande del mondo islamico ed è stata dichiarata anche Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

Nella Medina ci si perde. Così ci aveva avvisato il gestore della guest house Dar Tahri (è un posticino delizioso ed i gestori sono carinissimi! Consiglio di alloggiare qui!), dove io e la mia amica abbiamo dormito…ed aveva ragione!
Un labirinto di strade strette, angoli nascosti e piccole scorciatoie che non sai dove portano.
Il primo giorno abbiamo così deciso di visitare la Medina insieme ad una guida ufficiale, che ci ha aiutato a farci un’idea delle zone e strade della Medina che avremmo poi potuto percorrere anche da sole.

Si entra nella Medina attraversando la porta Bab Boujeloud, una splendida porta decorata con maioliche verdi e blu. Una volta superata, verrai catapultato in un altro mondo, in pieno Medioevo: viuzze strette e ciottolate, i souk, le bancarelle di frutta e verdura, quelle di carne, i carretti sui cui viene venduto il pane, i muli, le galline per strada.

I souk e le moschee di Fes

Per “souk” si intende mercato, e all’interno di ogni Medina ce n’è sempre uno, però quello di Fes è il meglio conservato e soprattutto si differenzia da quello di Marrakesh perché solo pedonale. Qui infatti non ci sono né motorini, né macchine, ma solo muli! 😉
Certe stradine sono così piccoline che quando passa il mulo con il carretto, ti devi letteralmente schiacciarti contro il muro!

i souk di fes in marocco

Il mercato si distingue per aree di artigiani: c’è il mercato delle spezie, delle pelli, di prodotti gastronomici locali, e tanto altro.
Quello che però regna qui, è il caos! Le urla dei commercianti che ti invitano a comprare, contrattano prezzi, cercano di convincerti ad entrare nei loro ristoranti che ci sono lungo la strada.
Sono giornate intense ed “impegnative” quelle all’interno della Medina! 😉

Però, fortunatamente, ci sono anche quelle che io chiamo” oasi di pace”, ovvero le moschee.
A Fes, ci sono diverse moschee ma purtroppo, ai non musulmani, non è permesso entrare. Si può però ammirarle da fuori, guardando attraverso le meravigliose porte.
Quando ti avvicini ad una moschea, regna il silenzio, per rispettare coloro che stanno pregando..ed è pura magia. Tra le moschee più belle c’è la Moschea Karaouine.

Le Concerie di Fes

Le Concerie di Fes, o Chouara, sono enormi vasche di pietre piene di pigmenti naturali che vengono utilizzate per il trattamento delle pelli.
Ci sono due tipi di vasche: quelle per trattare le pelli grezze e quelle utilizzate per procedere con la tintura.

le concerie di fes marocco

Si possono visitare e soprattutto ammirarle dall’alto della terrazza, nell’adiacente negozio di pelletteria. L’odore è veramente molto forte, tant’è che all’ingresso, per chi ne ha bisogno, viene dato un rametto di menta che ti permette di attutire il forte odore.

Le pelli vengono trattate una ad una, colorate e stese ad asciugare. Tutti i giorni i lavoratori delle Concerie passano la loro giornata con le gambe a mollo, dentro queste vasche, puliscono le pelli, le colorano e le stendono ad asciugare. Le gambe nude, colorate, come le pelli.
Ammetto che mi ha fatto una certa impressione!

La Madrasa Bou Inania

Madrasa in arabo significa “scuola”. Fondata nel 1351-56 da Abu Inan Faris, qui si apprendevano i fondamenti dell’Islam e si studiava il Corano.
È l’unica madrasa di Fes con un minareto ed inoltre, anche se ora sono vuote, ci sono le stanze dove vivevano gli studenti.

madrasa bou inania fes marocco

E’ uno dei pochi edifici religiosi islamici aperti ai non musulmani, l’ingresso vale 2€. Consiglio vivamente la visita, perché è bellissima!! Un grande cortile circondato da un chiostro, pavimenti in marmo, lavorazioni in legno, grandi vetrate e decorazioni con maioliche tipiche dello stile marocchino.

Il quartiere ebraico El Mellah

Il quartiere ebraico El Mellah si trova nella nuova Fes, la parte moderna, chiamata Fès-Jdid.
Qui si trova il Palazzo reale Dar el Makhzen che però non si può visitare all’interno.
Lo si può ammirare da fuori, la sua grande facciata con i suoi portoni in ottone dorato circondati dalle tipiche piastrelle marocchine. Si può accedere anche al giardino adiacente, molto carino, anche questo un’ “oasi di pace” in città.

palazzo reale a fes marocco

Anche nel quartiere ebraico ci sono i souk e c’è una piccola sinagoga che si può visitare (l’entrata vale 2€).
Di questo quartiere mi sono piaciuti molto i suoi colori ed il gioco di luci ed ombre che si creano tra un edificio e l’altro in base all’orientamento del sole.
E’ un quartiere più tranquillo, anche se meno turistico, quindi ti senti molto osservato/a quando cammini (soprattutto se sei donna).

Quartiere el mellah fes marocco

Tombe di Merinid

A nord della Medina, fuori dalle mura, c’è una collina che domina tutta la città di Fes. Qui si trovano le rovine di un vecchio palazzo e tombe risalenti al 16° secolo.
Se vuoi fare un salto fin quassù, la vista sulla città è splendida.

Una gita fuori porta a Meknes

Una mattina io e la mia amica abbiamo deciso di prendere un treno e raggiungere la vicina cittadina di Meknes.
Raggiungerla è davvero semplicissimo e, basandomi sulla mia esperienza, devo dire che il servizio di trasporto in treno è molto efficiente. Treni nuovi e le stazioni super moderne!
Da Fes, la città di Meknes si raggiunge in circa 40 minuti di tragitto. Costo del biglietto, circa 4€ a/r.

meknes marocco

Meknes è una città imperiale, considerata una testimonianza esemplare delle città fortificate del Maghreb. E’ imponente, circondata da mura lunghe 40 chilometri e con dei bastioni alti fino a 15 metri. Lungo le mura, per entrare in città, ci sono ben 9 porte monumentali, enormi!

A Meknes tra le cose interessanti da vedere c’è la porta Bab Mansour, la piazza El Hedim ed il Mausoleo di Moulay Ismail, l’ultima dimora di uno dei sultani più famosi del Marocco (quando siamo andate noi però era chiuso perché in ristrutturazione).

Qualche consiglio

  • Non farti abbindolare da tutti quelli che ti si avvicinano proponendoti di farti da guida per conoscere la Medina o quando stai camminando per strada e ti dicono che stai sbagliando percorso, invitandoti a prendere un’altra strada. Non farlo soprattutto se sei donna e da sola. Io e la mia amica ci siamo rese conto che cercano di confonderti, di farti sbagliare strada, giocano sul fatto che tu non sai come muoverti tra tutte quelle strade strette ed uguali.
    Il mio consiglio è di non ascoltare nessuno e di muoverti solo con guide ufficiali. Non sto dicendo che sia pericoloso, anzi! Io non ho mai avuto la sensazione di essere in pericolo e ci sono persone anche molto corrette e gentili…però è sempre meglio non fidarsi mai troppo!
  • Quando prendi un taxi, prima di salire, chiedi sempre al tassista quanto chiede. Non c’è bisogno di contrattare, il prezzo è già di base molto basso, ma sempre meglio chiedere!
  • Mangia couscous, pastilla e tajine e prova i dolci! Fai attenzione però a mangiare cibo di strada, sopratutto frutta e verdura, e non bere acqua dal rubinetto! Sempre solo acqua in bottiglia!

P.S. Nel prossimo post, parlerò di cosa ho mangiato a Fes! 😉


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

6 commenti su “Scoprire la città di Fes, Marocco. Cosa vedere in 3 giorni