Direzione Australia. I miei primi 15 giorni nella città di Perth


Quando sei in Asia, ma decidi di fare un salto in Australia…

L’Australia non rientrava nella lista delle destinazioni da raggiungere, quando ho deciso di partire per questo lungo viaggio. Volevo visitare il Sud Est Asiatico per poi rientrare in Europa…
Quando parti per un viaggio, però, una delle riflessioni che fai più spesso è “ Perché no?”
E allora, ho comprato un volo…

Ho lasciato l’Asia dopo quasi 4 mesi di viaggio. Sono arrivata a Perth il 29 maggio dopo due voli ed una lunga notte trascorsa nell’aeroporto di Singapore.
Nel mio zaino solo shorts, maglie a maniche corte, costume…ma in Australia è iniziato la stagione invernale.

Fortunatamente a Perth però l’inverno è come la primavera, la temperatura rimane intorno ai 20/22 gradi di giorno, mentre la sera scende, ma non va quasi mai sotto i 12/13 gradi.
Il primo giorno a Perth però, l’ho dedicato allo shopping. Dovevo. Jeggins per coprirmi le gambe e qualche maglia a maniche lunghe.

Passare dal Sud Est Asiatico all’ Australia è piuttosto scioccante. In aeroporto non c’era nessuno ad aspettarmi. Non c’erano tuk tuk, tricicli, minivan, motorini. Nessun tassista mi ha chiesto se avessi bisogno di un passaggio. Nessuno mi ha chiesto nulla.
Il silenzio più totale. Erano 4 mesi che non sentivo così tanto silenzio!

case cottesloe perth

Le strade sono pulite, ordinate, silenziose (forse quasi troppo).
Le case sono bellissime, con il giardino curato la macchina perfettamente parcheggiata davanti al garage.
L’erba dei giardini e dei parchi è sempre perfettamente tagliata e per terra, per strada, non trovi neanche un fazzoletto di carta.

Per strada non ci sono motorini, non si sente rumore di clacson, non ci sono venditori ambulanti che ti vendono mango, arachidi o banane tostate.
Dopo 4 mesi nel Sud Est Asiatico non ero abituata a tutto questo e devo ammettere che, se ci penso, il “caos asiatico” un po’ già mi manca…

In Australia si guida al contrario ed anche a questo, non ero abituata! 😉
Quando attraverso le strisce pedonali, guardo sia a destra che a sinistra almeno tre volte, per sicurezza! 🙂

L’Australia è cara ma mi avevano avvisato. Una birra può costare 10 dollari australiani, un caffè 4 AUD, una pizza al ristorante tra i 25 ed i 28 AUD.
E quando hai vissuto gli ultimi mesi in viaggio tra Filippine e Vietnam, lo è ancora di più. L’importante, però, è essere sempre preparati e affrontare le nuove avventure con il sorriso!! 😀

Perché ho scelto Perth?

La scelta inizialmente è stata dettata dal fatto che in Australia, l’unica persona che conosco, è un’amica che vive a Perth. Mentre ero in Asia abbiamo iniziato a scriverci ed è scattata nella mia mente la famosa riflessione “ Perché no?”.
Facendo un confronto con l’Europa, l’Australia era relativamente vicina ai paesi in cui stavo viaggiando e così, ho iniziato a dare un’occhiata ai voli aerei e a farci un pensierino…

Nel frattempo, ho cercato un nuovo host con il programma Workaway (già usato nelle Filippine), che mi permettesse così, di soggiornare gratuitamente a Perth per un periodo un po’ più lungo, in cambio di lavoro.

cottesloe beach perth

Cottesloe. Ecco dove vivo e lavoro da 2 settimane. Una piccola cittadina sul mare, una zona residenziale a circa 20 minuti di treno dal centro di Perth.
Ogni giorno, per 5 giorni a settimana, mi dedico allo sviluppo e alla promozione di un sito web/blog rivolto a tutti gli expats e viaggiatori che vivono e viaggiano in Australia.
Nel mio tempo libero, mi godo Perth, l’oceano e la “mia” camera, una sensazione bellissima, dopo 4 mesi di ostelli! 🙂

Alla scoperta della città di Perth

Perth è una città tranquilla che si affaccia sull’Oceano Indiano, perfetta per chi ama gli sport acquatici come surf o kitesurf. E’ una città che si caratterizza per i suoi spazi verdi, l’atmosfera rilassata, le spiagge ed il suo “countryside”, pieno di parchi naturali bellissimi, luoghi ideali per le gite fuori porta.

Cosa fare a Perth

Se vieni a Perth per qualche giorno, ci sono diverse attività che puoi fare in città e la maggior parte, fortunatamente, sono gratuite! 😉

 1. Visitare Kings Park. Il parco cittadino, uno dei parchi urbani più grandi al mondo…e di fatto, è immenso!! Consiglio di raggiungere il parco la mattina per avere tutto il tempo necessario per visitarlo con calma.
Qui trovi i giardini botanici, una vista meravigliosa sulla città e prati infiniti dove poter fare un bel picnic.

kings park perth australia

2. Godersi le spiagge di Cottesloe e Scarborough. Dal centro di Perth si possono raggiungere utilizzando il bus o il treno. Le spiagge sono lunghe, di sabbia bianca e super pulite. Io sono arrivata nella stagione invernale ma nelle ore più calde si sta comunque piuttosto bene.. non oso immaginare quanto sia bello in estate! E poi se ti piacciono il surf ed i surfisti 😉 , la tappa è obbligatoria!

3. Visitare Fremantle, a trenta minuti dal centro di Perth. Qui si trovano alcuni resti coloniali come la Fremantle Prison e la Old Courthouse.
Passeggiare per le stradine di Fremantle ti farà fare un salto indietro nel tempo. Le case e gli edifici di questa cittadina sono super colorati e dallo stile coloniale inconfondibile.
Se capiti il fine settimana, vai ai Fremantle Markets! Un mercato coperto dove trovi street food, oggetti di artigianato, abbigliamento.

edifici fremantle australia

4. Raggiungere Heirisson Island, un’isola nel centro della città. Qui c’è una riserva di canguri e non sarà difficile incontrarli.

5. Passeggiare per il Perth CBD, ossia il centro commerciale e finanziario della città, dove si trovano la maggior parte dei negozi. Le vie principali dello shopping si chiamano Hay Street, Murray Street e poi c’è la William Street che porta fino all’ Elisabeth Quay, zona che si affaccia sul fiume Swan, da cui si gode una bella vista su Perth CBD.

centro cbd perth australia

6. Prendere una birretta a Northbridge, il quartiere più animato della città, pieno di locali notturni, ristoranti e ostelli per backpackers.

7. Visitare Rottnest Island, a soli 19 km da Perth. Questa attività è una tra quelle citate, che ha un costo. Un costo esagerato! Si raggiunge prendendo il ferry (o con una barca privata) e sull’isola non sono ammesse le auto, quindi la si può girare solo con la bici o a piedi.
Su quest’isola ci sono spiagge bellissime, puoi fare snorkeling tra i coralli, fare le foto con i simpatici quokka, grandi animali della famiglia dei marsupiali ma che assomigliano a dei grandi topi…ma sono dolcissimi e sorridenti!!
Il ferry però costa tra i 60 ed i 90 dollari (a/r) e l’ingresso vale 18 dollari. Il martedì il biglietto del ferry è scontato, ma l’importo rimane comunque intorno ai 50 dollari!. Io non ho visitata perché per il mio budget il prezzo è troppo alto, però dicono tutti che ne vale la pena!
Peccato per i quokka, che pare si possano vedere solamente su quest’isola.

8. Visitare il Caversham Wildlife Park, a nord di Perth. Per entrare nel parco si paga, però il prezzo è più accettabile, 28 dollari per gli adulti e 12,50 dollari per i ragazzi fino ai 14 anni. Qui puoi trovare tanti animali e goderteli da vicino, puoi fare le foto con canguri ed i koala! 🙂

Informazioni utili

Trasporto pubblico. Girare per la città è piuttosto semplice, le zone principali da visitare possono essere raggiunte con i mezzi di trasporti quali bus e treno. Nel centro città inoltre ci sono quattro linee di autobus gratuite: sono gli autobus CAT, che svolgono il servizio per tutto il giorno all’interno del CBD ed in qualche altra zona vicino.

Gli orari. Gli orari australiani sono molto diversi da quelli italiani e spagnoli! 🙂
Quasi tutti i negozi ed anche alcuni bar, chiudono alle 17 o 17.30. Quindi ricordati questo “piccolo” particolare!

I supermercati. Se devi fare la spesa, consiglio i supermercati Coles e Woolworth, sono quelli con i prezzi più accettabili; il supermercato della catena IGA invece, ha dei prezzi piuttosto alti.

Gli alcolici. Una delle cose che mi ha sorpreso qui in Australia è che nei supermercati, non si trovano gli alcolici. Non puoi comprare né il vino, né la birra, e tanto meno i super alcolici.
Per l’alcool ci sono degli shops a parte, per citarne qualcuno: Liquorland, VintageCellars o Bottlemart.
I prezzi degli alcolici ovviamente sono molto più alti rispetto all’Italia. Un pacco da sei birre o una bottiglia di vino, costano almeno 15 dollari australiani.

C’è qualcosa di low cost? Si c’è, come Target, una catena dove trovi di tutto, dall’abbigliamento a prodotti per il bagno a prezzi piuttosto economici.
Se hai bisogno di medicine o prodotti per l’igiene personale, puoi andare da Chemist Discount.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *