Attraversare l’Australia con una tenda ed un van. Una delle esperienze più belle della vita


Chilometro dopo chilometro, ho attraversato la West Coast australiana.

Il vero viaggio con la V maiuscola, il road trip più intenso di sempre lo sto vivendo qui in Australia, una delle esperienze che ricorderò per la vita. Viaggiare in tenda e muoversi con il van è una delle cose più belle e divertenti mai fatte fino ad ora.

Dopo le tre settimane trascorse nella città di Perth, ho deciso di intraprendere un viaggio verso Nord. In Australia si sa, tutto è girato al contrario, a giugno comincia l’inverno e più si va a Sud e più fa freddo. Per questo chi può, si sposta verso Nord, verso il Tropico.

E cosi, visto che sono arrivata in Australia quasi per caso, all’improvviso sono diventata una dei tanti backpacker che girano e viaggiano lungo il paese.
Volevo vedere l’Australia ma sapevo che non avrei potuto vederla tutta per questione di tempo e di soldi. Molte persone conosciute a Perth hanno iniziato a dirmi che la West Coast mi sarebbe piaciuta molto, piena di parchi nazionali, belle spiagge e panorami da film.
A Perth iniziava a fare freddo e così, ho deciso di organizzare un nuovo road trip, di quelli veri.

Road trip australia

Vita on the road, vita da campeggio, comodità come optional. Volevo viaggiare low cost (cosa alquanto difficile in Australia, però cercando di risparmiare) e vivere l’esperienza il più wild possibile, viaggiando in tenda, in van, senza preoccuparsi delle comodità, ma godendo al 100% l’avventura.
Perché l’ho capito da subito.
In Australia si viaggia così, come una hippie! 😉

Volevo che questo viaggio potesse diventare il road trip perfetto, di quelli di cui fino ad oggi avevo solo letto in certi blog o visto raccontati in certi film. Questo viaggio mi ha confermato ancora una volta che quando una cosa la vuoi davvero, che sia fortuna o ingegno riesci ad ottenerla. Perché sto esattamente vivendo il viaggio come me lo sono sempre immaginato!

roadtrip australia coral bay

Il mio viaggio on the road in Australia – parte prima. Dormire in tenda

Prima cosa da fare, trovare i compagni di viaggio (su fb ci sono decine di gruppi di backpacker che cercano compagni di viaggio). Sono partita per il mio road trip il 23 giugno insieme a due ragazzi conosciuti a Perth.
Le prime due settimane le ho trascorse viaggiando e dormendo in tenda…io non avevo mai montato una tenda in vita mia! L’avventura era iniziata!! 🙂

Per due settimane ho sperimentato cosa significa viaggiare all’avventura e ho testato subito il mio spirito di adattamento! 😉
Pur viaggiando da 5 mesi con lo zaino in spalla, viaggiare on the road è qualcosa di diverso..Ogni giorno è un’avventura, sai dove ti svegli ma non sai dove dormirai a fine giornata.
Si decide sul momento o quasi, chilometro dopo chilometro si vedono e attraversano paesaggi spettacolari, parchi nazionali, cittadine…si da un’occhiata alla mappa e si decide “Stasera si dorme qua!”

vita campeggio australia

E allora ci si prepara a montare la tenda, a gonfiare il materasso, a trovare la legna per fare un bel falò. Si può scegliere se pagare un campeggio con tutte le comodità di cui si ha bisogno (docce, bagni e cucina) o decidere di stare gratuitamente in un “bush camping”, vale a dire un’area dedicata dove poter parcheggiare il proprio caravan, van o dove poter montare una tenda, ma senza alcun servizio (no docce, no bagni, no cucina).

Jeep sotto le stelle australia

L’Australia comunque è davvero super organizzata per la vita da campeggio, è qualcosa di culturale qui. Quasi tutti hanno una jeep 4×4 con un caravan, un camper o un van. Chi viaggia in tenda è super organizzato con tutto ciò che serve per dormire, mangiare, cucinare.

C’è anche un app davvero molto utile, che si può scaricare sul proprio smartphone: si chiama Wiki Camps Australia (ma esiste anche per altri paesi) che visualizza tutte le aree di sosta e campeggio dove potersi fermare (sia quelli forniti di servizi, sia i bush campings).
Ci sono camping dove puoi ricaricare tutti i dispositivi mobili (cellulari, tablet, computer) e tutti hanno l’area barbecue. Io sono rimasta davvero sorpresa, anche il barbecue fa parte della cultura australiana, si trova una postazione barbecue anche nei parchi pubblici.

In questo road trip sto vivendo entrambi le esperienze, e per risparmiare qualche soldo ho passato e sto passando diverse notti nel bel mezzo del bush, nel deserto australiano. Ciò significa adattarsi a viaggiare con persone appena conosciute, mettere da parte timidezza e pudore, cambiarsi dove possibile, fare pipì dove capita.
Io non ho mai viaggiato così e pensavo non sarei riuscita ad adattarmi tanto, ma quando inizi a viaggiare ti rendi conto che la tua mente ed il tuo corpo si adattano a tutto e la cosa più bella è che ti godi ogni singolo istante con il sorriso, anche se non fai una doccia per 3 giorni! 😛

Cable Beach Broome australia

Dopo aver viaggiato per due settimane in macchina e con la tenda montata quasi ogni sera, sono arrivata nella carinissima cittadina di Broome i primi di luglio e grazie ad una serie di incastri e coincidenze, ho trovato un nuovo compagno di viaggio con cui intraprendere la seconda fase del viaggio verso Darwin. E questa volta con un van!!

Il mio viaggio on the road in Australia – parte seconda. Viaggiare e dormire in van

Vi è mai capitato di vedere un film, un’immagine, un videoclip legati ad un viaggio e pensare “Voglio farlo anche ioooo!!! Voglio viaggiare così!!!”
A me succedeva con il van. Mi sono sempre emozionata vedendo foto o video di ragazzi in piedi sul tetto di un van con paesaggi spettacolari sullo sfondo, con il van parcheggiato sotto le stelle, un falò e qualche birra, lunghe strade che danno quel senso di libertà infinita, quei sorrisi che fanno capire che stai facendo il viaggio più magico di sempre.

Io e il van in Australia

È tutto quello che sto vivendo ora, con il van, lungo le strade australiane infinite, dove per centinaia di chilometri attorno a te c’è solo deserto e cespugli, ma dove sai che passerai un’altra notte attorno ad un falò guardando le stelle.

L’esperienza in van è più “facile” rispetto a quella in tenda. Nel van hai tutto ciò che ti serve per dormire, mangiare e cucinare (ovviamente bagno e doccia esclusi). Non devi montare e smontare la tenda ogni giorno e la sera quando fa freddo, ti butti sul materasso comodo, sotto le coperte, chiudi il portone del van e sei nella pace dei sensi! 🙂
Ovviamente anche con il van si deve scegliere tra camping forniti di servizi o bush campings, peró il viaggio in van ti regala qualcosa in più. È davvero emozionante ed il senso di libertà e serenità che ti regala è difficile da descrivere a parole.

emma gorge australia

Sto vedendo luoghi bellissimi e vivendo esperienze uniche e credo che l’Australia debba essere visitata così, on the road. Solo così si può davvero vivere lo spirito e l’avventura australiana.
Ci sono giorni in cui sono più stanca, giorni in cui vorrei prepararmi un caffè senza pensare “oddio, sta finendo il gas!” o notti in cui vorrei avere il mio bagno senza preoccuparmi di dovermi nascondere nel bush sperando di non incontrare animali strani ;), ma va ben cosi, questa è l’avventura!!

Perche l’Australia è perfetta per un viaggio on the road

Il viaggio on the road può essere fatto ovunque, anche in giro per l’Europa o in America ad esempio, ma credo che l’Australia sia il paese migliore per questo tipo di viaggio, se si vuole davvero provare l’esperienza del dormire e viaggiare in luoghi remoti e lontani da tutto, se si vuole provare cosa significa avere i piedi e le gambe colorati di rosso perché per giorni cammini tra le terre australiane, se vuoi conoscere la cultura aborigena, se vuoi conoscere la vera vita da campeggio e da nomade.

viaggio van australia

Il viaggio on the road è per te se:

– Non hai problemi a viaggiare per ore in macchina o in un van
– Ti adatti facilmente a condizioni completamente diverse dalla tua comfort zone
– Ami guardare le stelle
– Ami mangiare i marshmallows davanti ad un falò
– Non ti preoccupi di lavare i piatti nel fiume (se ne trovi uno) o con poca acqua a disposizione (perché quella che hai ti serve per bere)
– Non devi fare una doccia ogni giorno prima di dormire
– Non hai paura di animali quali insetti, ragni o serpenti (io ho superato la paura)
– Il sole la mattina non ti dà troppo fastidio
– Sei pronto a svegliarti alle 7 del mattino per rimetterti in viaggio e fare nuovamente altre centinaia di chilometri
– Non hai paura del buio (quando di notte devi fare pipì in mezzo all’oscuritá più totale)

Consigli importanti

Ciò che è più importante, è essere ben organizzati. Acqua, benzina e cibo sono fondamentali e bisogna esserne sempre provvisti.
In mezzo al deserto australiano fa caldo (anche in inverno) e si può viaggiare anche per due/tre giorni senza incontrare un distributore di benzina o un supermercato.

Mentre si viaggia, lontano dalle città, non c’è connessione, cellulari fuori uso. Quindi è fondamentale avere la macchina o van in ottimo stato e tutte le provviste necessarie.

Ci sono tanti bei fiumi e laghi nei National Parks, ma attenzione ai coccodrilli! In Australia il rischio è reale, non è come nei film! 😛

coccodrillo australia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *