“Quando sarete vecchi, quale potrebbe essere l’unica cosa che rimpiangerete di non aver fatto?”


DREAM TRAVELERS – Angela e Paolo

Siamo Angela e Paolo, due «trentaequalcosaenni» con una passione per il viaggio nata tanto tempo fa tra i glen e i loch della splendida Scozia, dove abbiamo lavorato e vissuto per circa 2 anni.

Dall’esterno possiamo sembrare una coppia tranquilla: sposati da aprile, pendolari a Milano dal lunedì al venerdì e appassionati di camminate nei paesini del lago e in montagna nei weekend.
Tutto nella norma, se non fosse che abbiamo un sogno e finalmente abbiamo anche trovato il coraggio di seguirlo… diventare VIAGGIATORI A TEMPO INDETERMINATO.

A gennaio lasceremo i nostri 2 lavori a tempo indeterminato e partiremo con un biglietto solo andata alla volta dell’Asia perché abbiamo capito che la vita va vissuta fino in fondo e che non vogliamo nessun rimpianto!

paolo e angela viaggio

Cosa vi ha spinto a lasciare l’Italia la prima volta e trasferirvi in Scozia per 2 anni?

Eravamo giovani e spensierati!
A parte gli scherzi, volevamo fare un’esperienza all’estero perché pensavamo entrambi che sarebbe stata utilissima per l’inglese ma anche per le nostre vite.

La scelta è ricaduta sulla Scozia perché eravamo innamorati follemente di quel Paese: i castelli, i loch, le scogliere, le Highland. Il progetto iniziale era di fermarsi un anno, poi avvolti dalla magia di Edimburgo e anche dal fatto che in pochissimo tempo avevamo trovato due buoni lavori, abbiamo prolungato a due.

scozia

Scozia

Ora vivete a Lecco ma state per partire alla volta dell’Asia con un biglietto di sola andata. Quando avete preso questa decisione?

Non è una decisione che abbiamo preso da un giorno all’altro e nemmeno “a cuor leggero”.
La spinta principale è venuta dal renderci conto che la vita che avevamo costruito non era in realtà quella che volevamo: il lavoro fisso tanto sudato era diventato quasi un guinzaglio, tutti i giorni avanti e indietro da Milano, gli orari, le scadenze, gli impegni, il poco tempo a disposizione per coltivare le nostre passioni… insomma ci sembrava che il tempo dedicato a VIVERE realmente fosse troppo poco e che le giornate, tutte uguali, passassero troppo in fretta!

Ci siamo confrontati, abbiamo fatto qualche calcolo e qualche litigata, abbiamo ascoltato qualche consiglio e cercato dentro di noi le risposte – per anni – poi un giorno ci siamo detti: “Se non lo facciamo ora, lo rimpiangeremo per sempre
E quindi eccoci qui, ad organizzare quella che sarà l’AVVENTURA della nostra vita.

Come si organizza un viaggio a tempo indeterminato?

Mmm non è facile… bisogna partire dal presupposto che sarà impossibile organizzare qualunque aspetto!
Noi abbiamo fatto liste, file Excel, scritto appunti ovunque ma le cose fondamentali da organizzare alla fine sono 4:

1) Prenotare il biglietto aereo di andata, nel nostro caso la meta è Kuala Lumpur in Malesia;
2) Controllare i visti e fare le vaccinazioni necessarie;
3) Fissarsi un budget giornaliero verosimile in base ai luoghi che prevediamo di visitare. Nel nostro caso, viaggiando inizialmente soprattutto in paesi economici dell’Asia, il budget è fissato a 10 dollari al giorno a testa;
4) Pensare a cosa far stare nello zaino da 50 litri. Questa è una delle cose più complicate anche se siamo già consapevoli che gli oggetti realmente necessari nella vita sono veramente pochi!

zanzibar tanzania viaggio

Zanzibar – Tanzania

Quali sono i paesi che volete visitare? E perché?

In realtà vorremmo visitare tutti i Paesi del mondo ma come inizio ci sembra un po’ ambizioso!
Quindi ci concentreremo sulla zona del Sud Est Asiatico, ma anche Giappone e Cina… il motivo è che ce ne siamo innamorati fin dalla nostra prima vacanza di due settimane in Thailandia qualche anno fa e non vediamo l’ora di scoprire tutto quello che questi Paesi possono offrire.

Obiettivo di questo viaggio?

Gli obiettivi di questo viaggio sono 3:
Abbandonarsi al viaggio per scoprire dei luoghi magici, perderci nel mondo senza avere troppe scadenze;
Seguire il nostro istinto. All’inizio viaggiare per noi era una semplice evasione dalla quotidianità, poi è diventata scoperta ed oggi è uno stile di vita vero e proprio!
Trovare la nostra strada. Siamo convinti che viaggiando con la mente libera e sgombra da obblighi dettati dalla quotidianità e dallo stile di vita occidentale, riusciremo a capire quello che realmente vogliamo e quale è il nostro percorso, la strada giusta per noi!

Qual è la vostra paura più grande legata a questo lungo viaggio?

La paura più grande che abbiamo è forse di “perderci per strada”…
La nostra non sarà una vacanza, ma la costruzione di un progetto di vita per entrambi, quindi l’idea di non riuscire a trovare la nostra direzione per il futuro è quello che più ci spaventa. Allo stesso tempo siamo consapevoli che per la prima volta nella vita dovremo essere aperti al vero cambiamento, quello più profondo.
E cercheremo di ascoltare la voce che ci dice che la vita, come l’abbiamo intesa fino ad ora, va cambiata.

Paolo e Angela dream travelers

Paolo e Angela

Per chi sogna di partire ma non ha ancora avuto il coraggio di farlo, che consiglio dareste?

La nostra scelta è un po’ estrema perché stiamo per lasciare tutto e partire.
Essendo anche noi alle prime armi non ci sentiamo di dare particolari consigli se non quello a cui, forse per farci un po’ di coraggio, ci aggrappiamo anche noi. Fatevi una domanda: “Quando sarete vecchi, quale potrebbe essere l’unica cosa che rimpiangerete di non aver fatto?

Se come nel nostro caso, la risposta è “inseguire il sogno di viaggiare per il mondo” allora forse è meglio iniziare a controllare i siti di voli per prenotarne uno!
Forse un po’ banale come consiglio, ma per noi ha fatto la differenza!

The Dream List: tre città che desiderate visitare o dove andreste a vivere (almeno per un periodo)

Domanda molto difficile, perché in fondo ad oggi non c’è un posto al mondo dove effettivamente andremmo a vivere a lungo termine. Però, tra i posti visitati, approfondiremmo la visita a Cuzco in Perù, della costa est del Sudafrica ed in Sri Lanka.

Più facile elencare dove non vediamo l’ora di essere: in Birmania, nelle Filippine e in Giappone – ma potremmo andare avanti!

Tre parole per descrivere perché dobbiamo viaggiare

Sognare – Incontrare – Vivere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *