Come ottenere il NIE a Barcellona. I documenti necessari ed i passi da seguire 10


Una delle fatiche più grandi da affrontare nella capitale catalana…

Ottenere il NIE a Barcellona è una delle imprese più difficili da superare ed uno degli incubi più grandi per tutti coloro che decidono di trasferirsi in Spagna.
Il documento più difficile da ottenere ed il più importante da possedere.

La conquista del NIE è uno dei temi più trattati da tutti i ragazzi che vengono a Barcellona ed in città sono sempre meno quelli che riescono a guadagnarsi il NIE con facilità.

Io rientro tra i fortunati che il NIE ce l’hanno già da diversi anni, quando le procedure erano molto più veloci, la città non era ancora invasa da expat in cerca di lavoro ed il Governo spagnolo concedeva questo documento con più facilità. Per l’esattezza, io sono in possesso del NIE dal 2006, quando venni a Barcellona per la prima volta. Quando sono tornata, grazie ad un lavoro e relativo contratto, ho rinnovato il documento piuttosto velocemente e ho ripreso così la mia vita spagnola
Per chi è arrivato in città negli ultimi tempi, le cose si sono complicate parecchio.

Ho iniziato a chiedere un po’ di informazioni in giro e a fare un po’ di chiacchiere con gli “ultimi arrivati” in città per capire quali sono ad oggi tutte le procedure da seguire. 

Il nie definitivo - certificato di residenza

Il certificato di residenza – il “NIE definitivo”

Che cos’è il NIE e chi deve farlo

Prima di tutto, che cos’è il NIE?
Il NIE è un numero, ed esattamente è il Número Identificativo de Extranjeros, composto, in sequenza, da una lettera + 7 cifre + una lettera.
E’ il numero che ti identifica e ti riconosce a livello legale in Spagna ed il documento che attesta lo stato di  residente.
Fisicamente, è una tesserina verde grande quanto una carta di credito. Una semplice tessera, ma che ti serve per tantissime cose.
E’ il tuo certificato di residenza.

Il NIE è necessario per tutti gli stranieri, europei ed extra europei, che vogliano lavorare o studiare in Spagna per un periodo superiore ai 3 mesiSe invece decidi di visitare Barcellona (o il paese) per meno di 90 giorni, ti servirà solo il passaporto.

A cosa serve il NIE

Il NIE serve per:

  • lavorare (punto fondamentale)
  • registrarti alla seguridad social (altrettanto importante)
  • aprire un conto bancario (e ti servirà….)
  • accedere ai servizi sanitari (per l’ottenimento della Cat Salut, la tessera sanitaria)
  • comprare una casa (nel caso tu voglia fare il grande passo…)
  • ottenere la tessera del Bicing, la bici che possono utilizzare tutti i residenti (non fondamentale, ma molto utile in città…)

Come ottenere il NIE (con o senza “cita previa”)

Prima di conoscere tutti i passi da seguire, devi sapere che devi essere in possesso di determinati documenti, quali:

I passi da seguire

  • chiedere la cita previa (un appuntamento) attraverso il sito del governo spagnolo. In città ci sono diverse Oficinas de Extranjeria (situate all’interno delle strutture della Polizia di Barcellona, però una delle sede principali si trova in Rambla Guipuzcoa 74, nel distretto di Sant Martí).
  • avere tutta la documentazione necessaria pronta
  • raggiungere l’ufficio in cui ti è stato dato l’appuntamento e consegnare i documenti richiesti
  • andare a pagare la tassa richiesta
  • tornare presso lo stesso ufficio con la ricevuta di pagamento della tassa

Teoricamente, una volta fatto tutto questo, hai in mano il tuo NIE!!
Nella realtà, è tutto molto più complicato di come sembra….perché è così difficile?

La difficoltà più grande sta nell’ottenere il giustificante, vale a dire il documento che dimostri che tu sei in Spagna per un motivo valido e ti “meriti” quindi il NIE.

Tra i giustificanti migliori ed efficaci, ci sono:

  • il contratto di lavoro o un pre-contratto
  • il documento che dichiara che sei iscritto alla Seguridad Social come autonomo (vare a dire che lavori come freelancer)
  • la ricevuta che confermi l’iscrizione presso un’università spagnola (se sei studente)….e serve anche la tessera sanitaria europea ed i dati del conto bancario in Italia (per dimostrare che hai risorse economiche sufficienti per rimanere in Spagna senza lavorare)
  • …oppure ti sposi! O mostri un documento che provi il ricongiungimento familiare

Diciamo che, per un buon 90%, tutti i ragazzi che arrivano a Barcellona, cercano disperatamente un lavoro per poter procedere con la richiesta del NIE. E qui si presenta il problema! Lo definirei quasi come un cane che si morde la coda, perché il NIE non te lo danno se non hai un lavoro, ma il lavoro non te lo danno se non hai il NIE!!!
I più fortunati, riescono ad ottenere un pre-contratto.

Uffici per ottenere il NIE a Barcellona

Le Oficinas de Extranjeria

A coloro che riescono ad impossessarsi di un giustificante e hanno tutti i documenti pronti per poter prendere l’appuntamento….si presenta il secondo grande ostacolo! Prendere l’appuntamento!!
Il sito web del governo spagnolo è costantemente intasato, la disponibilità per i nuovi appuntamenti finisce sempre in pochissimi minuti e spesso si è costretti ad aspettare per settimane.
C’è chi si collega al sito web alle 6 del mattino, sperando di riuscire nell’intento, ma si fallisce comunque….

Differenza tra NIE bianco e NIE verde

La maggior parte delle persone associano il NIE alla tesserina verde di cui ho parlato sopra. In verità, la tesserina verde è il vero e proprio certificato di residenza, da molti però chiamato “NIE definitivo”.

Chi viene in Spagna con l’intenzione di studiare o lavorare per un massimo di 3 mesi (si deve comunque presentare contratto di lavoro/stage o iscrizione ad una scuola), deve ottenere il NIE bianco, un documento provvisorio (un foglio bianco) con scritto sopra il numero di NIE.
Se si decide di rimanere più di 3 mesi, il documento deve essere rinnovato….in questo caso, fare il rinnovo significa passare alla famosa tesserina verde (il numero di NIE già ottenuto, rimarrà invariato).

Alternative per velocizzare i tempi…

Se prendere l’appuntamento per la “cita previa” a Barcellona è troppo difficile, alcuni ragazzi optano per un’alternativa, che però presenta i suoi pro ed i suoi contro…
Ci sono ragazzi che vanno direttamente, senza cita previa, presso una delle Oficinas de Extranjeria che si trovano fuori Barcellona, nelle località vicine, come ad esempio a Badalona, Sabadell o Vilanova i la Geltriu.

Non potendo prendere l’appuntamento, quello che si deve fare è essere lì il prima possibile….c’è chi arriva davanti agli uffici alle 5 della mattina. Ci si mette in fila e si aspetta il proprio turno!
Ovviamente anche in questo caso devi avere con te tutti i documenti richiesti!

Tentar non nuoce, però…qual’è il rischio?

  1. che tu non faccia comunque in tempo perché ogni giorno vengono distribuiti massimo 20 numeri (per poter entrare) e se non rientri nei primi 20, ti sarai allontanato da Barcellona per niente
  2. in alcune stazioni di Polizia fuori Barcellona, non ti accettano se non sei “empadronato” in quella determinata località, quindi faresti un viaggio a vuoto.

Un’altra opzione è affidarsi alle agenzie e/o avvocati che ti aiutano nell’ottenimento del NIE, ma io eviterei di affidarmi a loro, a meno che tu non abbia l’estrema necessità di ottenere questo fatidico documento in tempi brevi ….Si fanno pagare e caro, anche 200€! E se ne approffitano! 

Bisogna solo armarsi di tanta pazienza e non demoralizzarsi…ci si può riuscire!!!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

10 commenti su “Come ottenere il NIE a Barcellona. I documenti necessari ed i passi da seguire

    • Martina L'autore dell'articolo

      Grazie Marina! Eh si, una volta la procedura era più veloce e semplice! :/ …ma ora sono troppi quelli che vogliono la residenza e stanno mettendo un sacco di freni!

  • vanessa

    Ciao,
    volevo capire perchè quando faccio tutta la procedura mi porta la voce richiesta dell’appuntamento del cnp-eu per quanto riguarda l’ufficio di Barcellona.. non vorrei sbagliare e quindi prendere un appuntamento errato.
    Qualcuno sa rispondermi?
    grazie

    • Martina L'autore dell'articolo

      Ciao Vanessa, ti consiglio di chiedere aiuto nel gruppo FB di Italiani a Barcellona! Lì di questo tema ne parlano molto spesso! 😉

  • Daniele Tasca

    Ciao, dici che ci sono uffici fuori Barcellona che però chiedono l’empadronamento per accettarti! Sai quali sono? Ho già prenotato una notte a Sant Cugat, ne sai/sapete niente?!

    • Martina L'autore dell'articolo

      Ciao Daniele, si il discorso è proprio quello…che per ottenere il NIE devi essere “empadronato” nella zona in cui lo richiedi, o almeno così dicono coloro che hanno avuto tale esperienza, però non è detto…ho sentito altre storie di chi ha fatto richiesta di NIE anche senza essere empadronato. Comunque i comuni a cui potersi rivolgere sono Terrassa, Sabadell, Sant Cugat (almeno quelli più nominati).

    • Martina L'autore dell'articolo

      Ciao Emilia, ma guarda…ti direi di andare in una delle Oficinas de Extranjeria (situate all’interno delle strutture della Polizia di Barcellona). Se avevi già fatto il NIE, suppongo che avranno ancora i tuoi dati per poter recuperare anche il numero di NIE.

    • Giuseppe

      Ciao Emilia ti informo sulla procedura del N.I.E. La legge e’ cambiata nel 2010 . Mi spiego meglio , fino a quella data esisteva un solo N.I.E bianco della durata di 10 anni . Dal 2010 hanno riformato il tutto . Adesso ci sono 2 tipi di N.I.E verde e bianco . chi era in possesso del vecchio N.I.E alla data di scadenza dei 10 anni anche se non lavorando in Spagna da diversi anni si poteva ottenere il n.i.e verde recandosi in apposite sedi. Se pero’ questo alla scadenza non e’ stato rinnovato il n.i.e . allora viene revocato e cancellato come assegnazione alla persona. In poche parole si deve fare tutta la procedura per ottenere un N.I.E. Il N.I.E bianco dalla durata di tre mesi lo si puo ottenere anche dall’Italia recandosi al consolato Spagnolo.