Assicurazione di viaggio. Perché è importante farla


L’importanza di una buona assicurazione

Quando si decide di partire per una vacanza, una delle decisioni più difficili da prendere è se fare o meno l’assicurazione di viaggio. Molto spesso la difficoltà sta anche nel fatto che tra tutti i tipi di assicurazioni disponibili, non è molto semplice scegliere quella più giusta che fa per te.

Il tema dell’assicurazione di viaggio è un tema sempre un po’ spinoso, perché il dubbio che scatta in ognuno di noi è solitamente sempre lo stesso: “Vale davvero la pena farla?
La maggior parte delle persone, io compresa, pensa al viaggio come qualcosa di meraviglioso, divertente e spensierato e quando si parla di stipulare una polizza assicurativa generalmente ci si chiede “Ma cosa vuoi mai che mi succeda in viaggio?

Ammetto che io stessa non faccio l’assicurazione di viaggio ogni volta che parto, però ogni viaggio è diverso e ci sono tanti aspetti che vanno valutati prima di partire, tra cui la destinazione che stai per raggiungere, la durata del viaggio, le attività che svolgerai in viaggio.

assicurazione di viaggio

Perché è importante fare un’assicurazione di viaggio

In un primo momento, l’assicurazione di viaggio viene vista come una spesa in più, che spesso incide sul budget del viaggio, ma di fatto si tratta di un investimento.
Viaggiare è bellissimo, ma gli imprevisti possono essere sempre dietro l’angolo ed avere un’assicurazione, può salvarti in molti casi. L’assicurazione serve per tante cose e per risolvere imprevisti che possono rovinare il viaggio.

Non parlo solo a livello di problemi di salute, ma anche di tutti quei problemi, più o meno gravi, che complicano la partenza o l’esperienza di viaggio stessa.
Parlo ad esempio del bagaglio smarrito, di un volo cancellato, o del furto della propria macchina fotografica mentre si visita un luogo.
L’assicurazione serve per coprirti da questi inconvenienti, o meglio, serve per:

  • coprire eventuali spese da sostenere se hai bisogno di cure mediche o del ricovero in ospedale
  • anticipare denaro contante per qualsiasi necessità
  • ottenere il rimborso in caso di volo cancellato o posticipato o perdita del bagaglio
  • per partire in tranquillità, senza dover pensare a “come faccio se…”

Credo che la scelta di fare o meno un’assicurazione di viaggio dipenda molto spesso dalla durata del viaggio ma soprattutto dal tipo di viaggio che si vuole fare e verso quale destinazione.
Ci sono paesi che io considero “più rischiosi”, o meglio quei paesi in cui se ti succede qualcosa, soprattutto un problema medico, rischi di pagare tantissimi soldi.

Ti viene ad esempio una gastroenterite in un paese del Sud Est Asiatico, ti rompi un piede mentre stai facendo trekking negli Stati Uniti o sbatti contro uno scoglio mentre stai facendo paddle surf in Australia.
Sono paesi in cui sei costretto a rivolgerti a cliniche private ed i costi per le cure o per un eventuale ricovero, possono essere molto alti.
Una visita medica negli Stati Uniti può costare anche $500. Se devi fare una radiografia puoi pagare fino a $300-500…per non parlare di un attacco di appendicite! L’operazione può costarti fino ai 30.000 dollari.

E’ vero, non si può pensare così in negativo, ma bisogna mettere in conto che certe situazioni impreviste possono portare ad un notevole problema economico.

viaggiare assicurazione

Where to next?

Che tipo di assicurazione di viaggio fare?

Le proposte di assicurazione di viaggio online sono tantissime, ed è proprio per questo che è difficile individuare quella più giusta.
Quando si deve scegliere, gli elementi fondamentali a cui pensare sono:

  • durata del viaggio: ci sono assicurazioni per viaggi brevi e per viaggi più lunghi (oltre 90 giorni), così come assicurazioni che hanno una copertura annuale per chi fa più viaggi durante l’anno.
  • tipo di viaggio: sei un giovane backpacker all’avventura o vuoi partire con il tuo partner per una crociera? Stai per andare a scalare l’Everest o fare trekking in Nuova Zelanda? E’ molto importante assicurarsi per tutte le attività più o meno rischiose a cui andrai incontro. Ci sono assicurazione che ti proteggono mentre fai sport ovunque tu sia, così come quelle che offrono una copertura sia a bordo che a terra nel caso tu stia per fare un viaggio in crociera.
  • tipo di copertura (informarsi sui massimali): è importante individuare un massimale adeguato a coprire determinate spese (soprattutto quelle mediche). Non parlo solamente di assistenza sanitaria in loco ma di un possibile rimpatrio se ti sei ferito in viaggio o di un rientro anticipato per il ricovero ospedaliero di un familiare (nel tuo paese).
    Stesso discorso vale per la copertura legata alla responsabilità civile verso terzi. Se sei tu a fare un danno agli altri? Magari provocando un incidente mentre viaggi in motorino in Thailandia?

viaggio assicurazione

Sono tanti i fattori da considerare, e come dicevo prima, non parlo solo dal punto di vista delle cure mediche, ma anche di tutti i problemi legati, ad esempio, al bagaglio:

  • l’assicurazione copre le spese per recuperare il tuo bagaglio smarrito o rotto?
  • le spese di risarcimento in caso di danno, furto o smarrimento sono incluse?

Dopo aver letto questo post, ti verrà l’ansia e non vorrai più partire? Ma noooo 😀
Devi solo ricordare che fare un’assicurazione di viaggio è importante, soprattutto per certi tipi di viaggio e certe destinazioni.

E’ un costo in più che incide sul budget? Lo so, ma stipulando un’assicurazione con una buona compagnia, sai che puoi partire rilassato e goderti la vacanza senza preoccupazioni.
Non ti succederà nulla di grave e ti divertirai alla grande!
E se succede qualche imprevisto? L’assicurazione farà il suo dovere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *