Come muoversi nella città di Barcellona tra metro, bus, tram e taxi 2


Visitare Barcellona: qualche consiglio per muoversi nella capitale catalana con facilità

Muoversi a Barcellona è piuttosto semplice, basta studiare un po’ la mappa prima di partire ed arrivare preparati. Le principali attrazioni sono facili da raggiungere ed i mezzi a disposizione non mancano.

Quando parlo con i miei turisti e preparo loro l’itinerario, dico spesso la stessa cosa: “Barcellona la si può girare quasi tutta a piedi” ed effettivamente credo sia proprio così perché le principali attrazioni da vedere (ad esclusione di quelle situate nella zona alta della città) si possono tranquillamente raggiungere camminando.

E’ anche vero però che quando si visita una città, dopo aver camminato per ore, si ha voglia di far riposare le gambe ed i mezzi pubblici o i taxi in città sono sicuramente un’ottima opzione.

La struttura urbanistica della città e le principali attrazioni

Per capire come muoversi a Barcellona, in primis è importante sapere come è strutturata la città.
Il nucleo antico, vale a dire il centro storico che comprende i quartieri del Gotico, Born e Raval si trova vicino a due importanti strade, la famosissima Rambla e la Via Laietana.
La Rambla collega Plaza de Catalunya al Porto Vecchio (Port Vell), mentre la Laietana collega il quartiere Eixample (parte di esso) con la Barceloneta (quasi a raggiungere il mare).

Il centro storico è fatto di vicoletti stretti, angoli nascosti, piazzette e stradine acciottolate e può essere percorso tutto a piedi. Un labirinto di strada bellissimo da esplorare.
Nel Gotico si trova la Cattedrale, nel Raval si trovano il Museo MACBA, il Palau Guell e la Rambla del Raval, mentre nel Born si possono visitare la bellissima Basilica di Santa Maria del Mar, il Museo di Picasso, il Palau della Musica Catalana e per i piu golosi, il Museo della Cioccolata.

Il quartiere Eixample (che si divide tra Eixample Dreta e Eixample Izquierda) è fatto di stradone grandi e di una struttura urbanistica estremamente geometrica. Dall’alto infatti si può vedere come questo grande quartiere sia perfettamente strutturato e ben definito.
A dividere le due zone dell’Eixample c’è il famoso Passeig de Gracia, il viale in cui si trovano Casa Battló e Casa Milà e che collega la grande Av. Diagonal con Plaza de Catalunya.

Avinguda Diagonal e Gran Via de les Corts Catalanes sono le due strade principali della città di Barcellona.
Av. Diagonal taglia la città in maniera trasversale da sud (zona del Forum – Maresme) a Nord (verso il quartiere di Sarrià/Les Corts), mentre Gran Via attraversa tutta la città da sinistra a destra.

La Gran Via è anche la strada che “ti da il benvenuto in città”: se arrivi dall’aeroporto, ad un certo punto riconoscerai Plaza d’España e ti renderai conto di essere arrivato a Barcellona!
Da questa piazza si prende il bus per salire sul Montjuic o il treno per visitare Montserrat.

E la Sagrada Familia ed il Parco Güell?
La Sagrada Familia si trova poco distante dal quartiere Eixample Dreta e per farti capire la distanza, posso dirti che da Passeig de Gracia la si raggiunge a piedi in 20 minuti.
Il Parco Güell si trova invece nel quartiere El Carmel, nella parte alta della città.

Muoversi con i mezzi pubblici  – Abbonamenti e prezzi

Come tutte le grandi città, anche Barcellona è suddivisa per zone però è importante sapere che tutte le principali attrazioni in città sono situate all’interno della zona 1, quindi qualsiasi abbonamento tu voglia acquistare, devi sapere che ti basterà acquistare quello per una zona.
Anche l’aeroporto è compreso nella zona 1, così come il Parco del Tibidabo.

Ogni biglietto o abbonamento che decidi di acquistare, vale per i bus diurni e notturni, le linee della metropolitana, il tramvia, i treni della rete Rodalies e delle Ferrovie della Generalitat de Catalunya – FGC (anche se per i treni bisogna fare più attenzione sulla scelta del biglietto in quanto certe linee possono raggiungere anche aree che si trovano nella zona 2 o 3 della città).

Prezzi

  • biglietto singolo: vale 2,20€
  • multicorse T10: comprende 10 corse e vale 10,20€
  • T-Dìa: dura 24h e vale 8,60€
  • multicorse T50/30: comprende 50 corse che vanno utilizzate entro 30 giorni dalla prima convalida
  • T-Mes: abbonamento mensile con corse illimitate che vale per un mese (scade al 30 o 31 del mese), costo 54€
  • T-Trimestre: abbonamento trimestrale che vale 145,30€

A questi tipi di abbonamenti e biglietti, più utilizzati per i residenti, si aggiungono gli abbonamenti turistici come la Hola Bcn, la Barcelona Card o il City Pass.
Da non dimenticare che i bambini da 0 a 3 non pagano il biglietto sui mezzi pubblici.

La metro di Barcellona

La rete metropolitana di Barcellona è composta da 11 linee, ogni linea è contrassegnata dalla lettera L + un numero e si distingue per il proprio colore.
La metropolitana è aperta da domenica a giovedì dalle 5 alle 24, il venerdì dalle 5 alle 2 di notte ed il sabato dalle 5 del mattino per tutta la notte.
La frequenza di passaggio è di giorno di circa 2/4 minuti, mentre di notte si aspetta di più, tra i 7 ed 10 minuti.

Alcune linee quali la L1, L2, L3 e L4 coprono tutti i punti principali della città e la metro è quindi un ottimo mezzo per spostarsi. Diciamo che in media in 15/20 minuti si raggiunge sempre la destinazione scelta.

I bus pubblici – di giorno e di notte

La rete di autobus pubblici a Barcellona è infinita, nel senso che ci sono veramente un sacco di linee che permettono di muoversi in ogni zona della città, sia di giorno che di notte.
A differenza della metro però, come ovvio che sia, il bus è più lento per via del traffico cittadino e per le innumerevoli fermate che ogni bus fa sul proprio percorso.

I bus diurni funzionano generalmente dalle 5 del mattino fino all 22, dopodiché si si sposta con i bus notturni.
La frequenza di passaggio varia spesso a seconda della linea però normalmente l’attesa è di 10/15 minuti massimo durante il giorno (ma ci sono bus che passano con maggior frequenza) fino ad aspettare i 30 minuti di attesa di notte.

Gli autobus che più utilizzo e che ritengo molto comodi, sono l’H12 ed il 7 perché coprono e attraversano tutta la città, ma ogni quartiere è perfettamente collegato con un vasta rete di linee (dai un’occhiata al sito dei trasporti pubblici di Barcellona).

I tram

In città ci sono sei linee di tram: tre itinerari sono chiamati “Trambaix” e corrispondono al T1, T2 e T3, mentre li altri tre sono i “Trambesos”, ossia il T4, T5 e T6. Il tram è meno utilizzato rispetto ai bus o alla metro, però è comodo se devi andare verso determinate zone della città.

In generale, tutte le linee dei tram iniziano il servizio alle 05:00 che dura fino a mezzanotte e la frequenza è di circa 15 minuti. A differenza dei bus cittadini che sono di colore giallo, i tram sono bianchi e verdi.

I taxi in città e da/per l’aeroporto

Barcellona è una di quelle città in cui i taxi vengono utilizzati piuttosto spesso, non solo dai turisti ma anche dai cittadini stessi, per muoversi per brevi o lunghe tratte.
Ovviamente il costo di una corsa in taxi è più alto rispetto al biglietto del bus, però se si divide la spesa tra 3/4 persone, il prezzo si abbassa notevolmente.

I bus sono di colore nero e giallo e sono ovunque, disponibili in ogni angolo della capitale catalana.
In media gli spostamenti brevi dentro la città possono costare dai 7€ ai 15€, se si tratta di piccole tratte ed il prezzo può salire fino ai 20€ per percorsi un pochino più lunghi.

Se vuoi prendere il taxi dall’aeroporto di Barcellona verso il centro città o viceversa, ti consiglio di affidarti alla compagnia Taxileader.

Si effettua la prenotazione via web ed una volta fatta la prenotazione ti arriva la mail di conferma con tutti i dettagli. L’autista attende il cliente all’ interno dell’aeroporto, all’uscita del gate, con un cartello con su scritto il suo nome.
Per quanto riguarda il pagamento, si paga un piccolo anticipo quando si fa la prenotazione on line, ma il resto si paga in contanti, direttamente all’autista.

Spero di non essermi dimenticata nulla! Per qualsiasi cosa, scrivimi un commento!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 commenti su “Come muoversi nella città di Barcellona tra metro, bus, tram e taxi