Il mio itinerario di 20 giorni alla scoperta di Taiwan


Grandi città, lunghe spiagge e verdi montagne…

L’isola di Taiwan mi ha sorpreso ed incantato.
Un viaggio attraverso questo paese ricco di splendidi paesaggi e vivaci città.

Ammetto che lasciare le Filippine e Siargao è stato difficile. Quando sono atterrata a Taipei ed ho visto il cielo grigio, dopo aver trascorso 2 mesi al sole e con i piedi nella sabbia, mi sono spaventata un po’, ma mi sono bastate poche ore per cambiare subito idea.

Diverse persone mi avevano parlato molto bene di Taiwan, un paese ancora poco visitato dai turisti occidentali, ma che offre davvero molto.
L’isola di Formosa (perchè così è anche chiamato Taiwan) è un’isola ricca di storia e cultura, arte, architettura e affascinanti paesaggi naturali. E’ una nazione perfetta per tutti: per chi ama il mare, la montagna, le grandi città o i piccoli villaggi. 

La baia di Dulan

E’ un paese facilissimo da girare e sicurissimo se vuoi viaggiare da solo (o da sola anche ovviamente!). Ci si sposta da un luogo all’altro tranquillamente in treno o in bus, i mezzi pubblici sono super efficienti, in orario e con una buonissima frequenza.

I taiwanesi sono persone gentilissime e molto ospitali. A primo impatto possono sembrare un po’ schivi e chiusi ma non lo sono affatto! Sono semplicemente riservati e super rispettosi, ma sempre pronti ad aiutarti se chiedi loro qualche informazione. Non parlando molto inglese, ma si impegnano e si sforzano per aiutarti…le conversazioni più belle le ho avute utilizzando Google Translate! 

Il cibo in Taiwan è spettacolare!! Ho assaggiato tantissimo cibo di strada nei numerosi Night Street Market che ci sono nelle città e mi sono sempre fatta consigliare dalle persone del posto. A Taipei ho conosciuto due ragazze taiwanesi che mi hanno accompagnato alla scoperta dei prodotti tipici, così come quando sono stata a Hengchun, dove ho fatto Couchsurfing e la ragazza che mi ha ospitato mi ha fatto provare piatti deliziosi!

Il mochi taiwanese!

Organizzazione del viaggio – spostamenti e prenotazioni

Io sono arrivata a Taipei dalle Filippine, esattamente da Cebu, ad un costo di 93€. Ho raggiunto Taiwan verso fine maggio, quando inizia la stagione delle piogge, soprattutto nel nord del paese. 
Mi spaventava l’idea di dover fare tutto il viaggio sotto la pioggia, ma in realtà sono stata piuttosto fortunata perchè ha piovuto solo qualche giorno.

Prima di partire non avevo preparato nessun itinerario preciso, però avevo raccolto numerose informazioni in merito alle località da visitare e ai luoghi di interesse dove meritava fare una sosta.
Ho organizzato tutto giorno per giorno, sia per quanto riguarda la scelta degli ostelli, sia per quanto riguarda gli spostamenti. 
Mappa alla mano, app di Hostelworld sempre aperta, un po’ di tempo dedicato alla lettura di blog e articoli di viaggio su Taiwan.

I biglietti dei treni in Taiwan sono fatti così.

Spostarsi in Taiwan è piuttosto economico, anche se il prezzo ovviamente cambia a seconda della distanza. I treni sono generalmente più economici degli autobus (ovviamente se non prendi quelli ad alta velocità). Ci sono principalmente due linee di autobus che servono e attraversano tutto il paese: la linea Taiwan Tour (un pochino più cara) e la linea Taiwan Bus.

Se viaggi in bus, puoi acquistare i biglietti direttamente sull’autobus o usando la Easy Card.
I biglietti dei treni possono essere acquistati direttamente in biglietteria o se vuoi, possono essere acquistati anche sul sito web delle ferrovie taiwanesi

La Easy Card

Che cos’è la Easy Card? E’ una tessera utilissima che può essere utilizzata per pagare i biglietti della metropolitana o del bus nelle grandi città come Taipei o Kaohsiung, così come per acquistare i biglietti per le tratte extraurbane (è necessario però verificare quale linea di bus si utilizza. Se utilizzi una linea privata express, la Easy Card non funziona).

Io ho comprato la Easy Card direttamente in aeroporto (puoi usarla anche per la tratta aeroporto-centro città), però può essere acquistata anche nelle stazioni della metropolitana o presso gli shop 7  Eleven al costo di 100 dollari taiwanesi (circa 3€).
Può essere ricaricata tutte le volte che vuoi nelle stazioni della metropolitana e quando non devi utilizzarla più, se hai ancora del credito all’interno puoi fartelo rimborsare (non si rimborsano però i 100 twd della tessera).

Il mio itinerario di viaggio

Di seguito troverai tutte le mie tappe, con qualche dettaglio relativo a cosa vedere e cosa fare in ogni singola località. Per le città e luoghi di interesse più grandi, dedicherò un articolo a parte.

Il Tempio di Confucius a Taipei

23/8 maggio – Taipei (5 giorni)

Ho dedicato quasi la prima intera settimana alla capitale. Pensavo di rimanere meno giorni, ma in realtà ci sono molte cose da vedere e si possono fare anche diverse escursioni fuori porta in un’oretta di treno.

Taipei è una grandissima metropoli perfettamente servita dalle linee della metropolitana e dei bus. Un mix perfetto tra tradizione e modernità, cultura e tradizione, aree verdi e buonissimo cibo.
Ci sono tanti templi che si possono visitare, tra i più famosi il Longshan Temple e il Confucius Temple, c’è il famosissimo Chiang Kai-Shek Memorial ed il National Palace Museum.
Se vuoi vedere la città dall’alto puoi salire sulla Taipei 101 Tower o fare un po’ di scalini e salire a piedi sulla Elephant Mountain

Da non dimenticare i Night Market! Ce ne sono tantissimi in città e puoi mangiare piatti locali buonissimi!! C’è un’infinita varietà di piatti e cibi, io ho provato ogni tipo di pietanza! E mi raccomando, non perderti il famoso Bubble Tea.

Ho fatto anche due gite fuori porta: sono stata a vedere le Hot Springs (acque termali) nella località di Beitou e ho raggiunto il villaggio di Jiufen.

Il Taroko National Park

28/31 maggio – Hualien (3 giorni)

La mattina del 28 ho preso un treno che mi ha portato a Hualien, una cittadina che si trova sulla costa est del paese. 
Il motivo principale per cui ho raggiunto Hualien è stata la visita al Taroko National Park. Io non sono una grande amante della montagna e delle passeggiate in mezzo ai boschi, però ne è valsa la pena.

Se noleggi il motorino, puoi guidare lungo la costa verso nord e vedere il panorama mozzafiato dalle Qingshui Cliff.

La spiaggia di Dulan

31 maggio/3 giugno – Dulan (3 giorni)

La mattina del 3 giugno ho preso un treno che mi ha portato a Taitung.
Da lì ho preso un bus che mi ha portato al piccolo paesino di Dulan, sempre sulla costa.

A Dulan non c’è obiettivamente molto da fare, ma chissà perchè, una volta che arrivi, non vorresti andare più via. Ti godi il mare, puoi fare surf, puoi prendere la bicicletta e pedalare lungo la costa, rilassarti nel tuo ostello e chiacchierare con la gente del posto. 

South Bay, Kenting

3/5 giugno – Hengchun/Kenting (2 giorni)

La mattina del 5 ho preso il bus che da Dulan mi ha riportato a Taitung. Da qui ho preso un treno fino alla località di Fangliao, da dove ho dovuto prendere un bus per raggiungere Hengchun. Qui sono rimasta 2 giorni a casa di una ragazza che mi ha ospitato (via Couchsurfing). Un viaggio un po’ lungo si, ma d’altronde si deve raggiungere la punta sud dell’isola!

A Kenting (10 minuti di bus da Hengchun) ti godi principalmente il mare e se vuoi, puoi fare hiking nel Kenting National Park…io ho preferito fare snorkeling!

Il Lotus Pond a Kaohsiung

5/8 giugno – Kaoshiung (3 giorni)

La mattina dell’8 con il bus sono tornata a Fangliao e ho preso il treno per Kaohshiung.

Kaoshiung è una città grande, vivace e con diversi punti di interesse da visitare, tra cui il coloratissimo Lotus Pond (un complesso di templi un po’ kitsch) e la Monkey Valley.
Anche questa città è servita con un’ottima rete di linee metropolitane ed anche qui ci sono numerosi Night Market dove assaggiare cibo locale.

8/11 giugno – Taipei (3 giorni)

Da Kaoshiung sarei voluta andare a Alishan e Sun Moon Lake, due zone situate più verso l’interno dell’isola in una zona montagnosa, però il tempo non prometteva bene e gli ostelli erano piuttosto cari, per cui ho deciso di saltarli e di andare di nuovo a Taipei da cui poi ho preso l’aereo e dove è terminato il mio viaggio.

Dei 3 giorni a Taipei uno l’ho dedicato al riposo in casa (con Couchsurfing, ero a casa di una ragazza), perchè ha piovuto tutto il giorno.
Il tempo restante sono andata con la mia host fuori Taipei, verso la località di Tamsui sulla costa e sono salita sulla Elephant Mountain per dare un ultimo saluto a Taipei e a Taiwan.

Ecco qui il mio itinerario!
Nel prossimo articolo, ti darò qualche consiglio pratico e ti indicherò gli alloggi in cui ho dormito.

Ti può interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.