A Siena, aspettando la sua Grecia. Vita ai tempi del Corona virus


Come si vive ai tempi del Corona virus? E soprattutto… dove?
Dove ci siamo fermati? In quale paese, in quale città?
Visto il periodo, ho deciso di riaprire questa sezione del blog che avevo abbandonato da un po’.. intervistare viaggiatrici ed expats in giro per il mondo.

Questa volta però dedico le interviste a coloro che invece di viaggiare, stanno ferme. Perché ci siamo dovuti fermare, ovunque ci si trovasse.
Ho chiesto a qualche amica virtuale di raccontarmi la propria storia.

Flora – “bloccata” in Toscana

Flora è una ragazza italo-greca di 36 anni attualmente bloccata in Toscana. Quando il mondo si è fermato a causa del Corona virus, lei stava per vendere il suo bar a Siena, per trasferirsi nelle Marche, prima di tornare in Grecia in pianta stabile. Ora però, è rimasta a casa, nelle sue campagne toscane…

Cosa ti ha spinto a lasciare la Grecia per l’Italia? 

Vivevo ad Atene da anni e l’ultimo periodo sentivo la grande città opprimermi. Vogliamo dirla tutta? Volevo tornare in Italia per riconquistare in mio ex! Così ho mandato il curriculum ad un agriturismo che cercava qualcuno che lavorasse con i cavalli e quando mi hanno chiesto un colloquio sono partita! Prima destinazione: Marche! 

Da quanto tempo vivi in Toscana ed in quale città?

Dopo le Marche sono andata in Toscana, a Siena, perché mia madre aveva un ristorante a cui non poteva stare più dietro e così mi sono trasferita e ho trasformato il ristorante in un pub. Stavo per vendere il bar e ripartire quando si è bloccato tutto a causa del Covid19!

La Fortezza di Siena

Il tuo posto preferito in città

A Siena non mi trovo benissimo in verità, ma ho i miei locali preferiti per mangiare e il mio posto felice è la Fortezza: grande, pulita, verde! Con un libro e un caffè seduta nell’anfiteatro io sono felice!

 Ai tempi del corona virus. Come hai reagito alla notizia della quarantena?

Ero già ferma in casa da un mese e mezzo per motivi di salute quindi mi ha cambiato ben poco, poi però, quando ho cominciato finalmente a stare meglio, ho cominciato a sentire il peso di non poter andare in moto. 
Mi sono preoccupata soprattutto per la reazione che tale virus avrebbe potuto avere sulla gente, magari a chi vive nelle grandi città o chi non è abituato a stare da solo… 

Quali conseguenze ha portato per te questa quarantena?

In famiglia siamo due e come dicevo, al momento abbiamo un pub che stavamo per vendere, quindi questa situazione ci ha bloccato sia la vendita che il lavoro. Siamo senza lavoro e questo ci ha cambiato le cose parecchio, in quanto siamo sempre stati molto indipendenti. 

Come trascorri attualmente le tue giornate a casa?

Ci dividiamo tra cucina, lezioni di greco per lui, io sistemo le moto, passiamo il tempo con i nostri animali ed io studio per me, anche perché devo per forza di cose cambiare lavoro e ancora non so cosa fare “da grande” 

La cittadina di Siteia a Creta

Cosa farai o vorresti fare, quando saremo tutti nuovamente “liberi”

Assolutamente tornare nelle Marche, trasferirmi lì prima di riuscire a tornare in Grecia. 

Se ti trattasse di un viaggio, dove andresti?

Stiamo programmando un viaggio in moto in Grecia, cosa che vorremmo fare una volta all’anno! Se avrò la possibilità vorrei anche recarmi negli States per un mese o due, per un bel viaggio in the road! 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.