I pancake americani a Los Angeles 4


La dolcezza dei giganteschi pancake americani…

Hai mai assaggiato il tipico pancake americano? Di quelli che si vedono sempre nei film?
Io non lo avevo mai mangiato prima di mettere piede oltreoceano, a Los Angeles.

Una piccola premessa. In America tutto è più grande, a partire dal cibo. Le quantità sono enormi, i piatti giganti, ogni portata per persona vale per due.
E così un giorno ho deciso di mettermi alla prova, sfidando il pancake di Ihop.

ihop a los angeles

Una colazione diventata pranzo..Alle 9 del mattino avevo fatto giusto una piccola colazione con latte e cereali e poi, insieme alla mia compagna di avventure losangeline, siamo andate verso Ihop, una delle tante catene di fast food di Los Angeles. Noi abbiamo scelto il locale sulla Santa Monica Boulevard.. *__*
Lei ha preferito il salato, gustandosi una enorme (ma davvero enorme!) omelette, mentre io ho assaggiato il mio primo pancake americano, il vero original pancake!! Il tutto abbinato ad un ottimo succo di mela!!

Il menù offriva diversi tipi di pancake, da quello base con la sola aggiunta di un pallina di burro a quelli farciti con cioccolata o frutta.
La glicemia mi è salita solo guardando il menù.. 🙂
Io ho scelto il pancake base, l’originale…con aggiunta di sciroppo d’acero! (lo sciroppo è sempre presente su ogni tavolo, quindi puoi scegliere se metterlo o no).

4^ DAY-1
Ed ecco che il cameriere mi chiede: ” Il pancake lo vuoi a 3 o 5 strati”?
La sola domanda mi faceva paura…ed ovviamente mi sono limitata ai 3 strati..

Ed eccolo qua il mio pancake! Fortuna la scelta dei soli 3 strati!! 🙂

4^ DAY-2
Ammetto che non sono riuscita a finire neanche quello a tre strati…
Oltre alla quantità per me esagerata, il pancake a me è risultato molto dolce e purtroppo non sono riuscita a finirlo…
Mi chiedo come facciano certi americani a mangiarsi pancake ogni giorno per colazione.. 😉
Ora però, a distanza di mesi, ne mangerei volentieri un altro…..

Di cosa è fatto il pancake? E come si prepara?

Il pancake è un dolcetto dalla forma rotonda ed un po’ spugnoso fatto con farina, burro, uova, latte, lievito in polvere e zucchero.

Ecco la ricetta! (ammetto di averla trovato sulla pagina web di GialloZafferano). Io non sono una grande cuoca e non ho neanche mai provato a fare un pancake! 😛

Si fonde il burro a fuoco bassissimo e si lascia intiepidire, si dividono gli albumi dai tuorli e si versano i tuorli in una ciotola, si sbattono con una frusta a mano e poi si unisce il burro fuso ed il latte, continuando sempre a mescolare con la frusta. Bisogna mescolare finché la miscela non risulterà chiara.
In un altro contenitore va unito il lievito alla farina ed il tutto va setacciato nella ciotola che si è preparato precedentemente (con uova, burro e latte) e si continua a mescolare.

Altro passo: montare gli albumi aggiungendo anche lo zucchero. Quando gli album sono bianchi e spumosi vanno aggiunti al composto già preparato, mescolando dall’alto verso il basso.
A fuoco medio si mette a scaldare una padella antiaderente (se necessario, si aggiunge un po’ di burro per ungere) e si versa al centro una piccola quantità del preparato (un mestolino circa).

Quando compaiono le bollicine in superficie e la base diventa dorata, il pancake va girato sull’altro lato per dorare a sua volta anche l’altro lato.
Ed ecco che il pancake è pronto!!! Sembra facile no? 😉
Comunque nella pagina di GialloZafferano trovi la ricetta completa, se vuoi cimentarti ai fornelli….

Con cosa si mangia il pancake?

Il pancake originale, come ho provato io, è condito semplicemente con il tipico sciroppo d’acero, ma ci sono tante varianti…
Si possono gustare con la frutta, il cioccolato, la panna, il caramello…
Regola principale: non preoccuparsi delle calorie!

4^ DAY-3

Molto soddisfatta però di questa “esperienza pancakes”…d’altronde non potevo non farla!!! 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

4 commenti su “I pancake americani a Los Angeles