I quartieri di Barcellona. Gracia, un po’ hipster con quella sua atmosfera magica


Splendida Gracia. Cosa vedere e cosa fare in questo quartiere

Vivo nel quartiere di Gracia da più di un anno ormai e, prima di trasferirmi in questo quartiere, non venivo quassù molto spesso. Dico quassù perché Gracia si trova nella zona alta di Barcellona, a nord del quartiere Eixample e quando vivevo vicino alla Sagrada Familia, mi sembrava un quartiere lontano.

In realtà non lo è affatto perché si trova a due passi dal centro città.
É un quartiere che si raggiunge benissimo con i mezzi pubblici e dista soli 10 minuti da Passeig de Gracia (con la metro gialla L4).

Gracia ha mantenuto negli anni il suo aspetto tradizionale, conserva ancora quelle caratteristiche da paesino, nonostante faccia parte di una grande metropoli.
Si caratterizza per le sue stradine pedonali, le tante piazzette, i piccoli ristoranti di cucina catalana, i bar di quartiere e le botteghe d’artigianato.

Plaça del Sol a Gracia

C’è da sapere che questo barrio è stato un paesino indipendente da Barcellona fino al XIX secolo. Era unito alla città da un viale sterrato, quello che oggi risulta essere il famosissimo Passeig de Gracia.
A partire dal 1897, Gracia si unì a Barcellona, però nonostante l’unificazione, ha continuato a mantenere la sua atmosfera ed il suo carattere indipendente.
Qualche signore catalano continua a dire ” Gracia no es Barcelona“.

C’è da dire che negli anni Gracia non ha subito molto l’influenza dei turisti, perché nonostante siano in molti a raggiungere questo quartiere per visitare il Parc Güell, sono pochi quelli che si soffermano a visitare il barrio.
Negli ultimi anni il quartiere è diventato sempre più famoso, però non c’è ancora quel gran numero di turisti che puoi incontrare nel Born o nel barrio Gotico.

Gracia è alternativa, un po’ hipster, un po’ ribelle, un quartiere che sa il fatto suo.
Locali originali, cibi dal mondo, artisti in ogni angolo che ti aprono le porte dei loro laboratori, workshop di pittura, cat bars e molto altro.

Gracia è amata da chi vi risiede e molto spesso chi vive qua (ed ammetto di essere una di quelli), fa fatica a scendere, ovvero scendere verso gli altri quartieri.
Mi capita molto spesso di dire agli amici “salite su a Gracia per un vermut!”… perché Gracia è molto carina, non è invasa dai turisti e passeggiare per le sue stradine è molto gradevole.

Plaza del Diamant

Le piazze di Gracia

Le piazze di Gracia sono per me i luoghi più belli del quartiere. Ognuna si distingue dall’altra e sono punti di ritrovo molto carini, dove non mancano mai panchine, giochi per bambini e bar con i tavolini all’aperto.

Plaça della Vila de Gràcia (nome originale: Plaça Rius i Taulet): è la piazza principale del quartiere, dove si trova la Torre del Campanario, simbolo delle lotte degli abitanti di Gracia. É sicuramente anche quella più frequentata durante la Fiesta de Gracia, ad agosto, quando viene decorata in occasione della festa del barrio.

Plaça del Sol: la piazza più grande del quartiere, dove si ritrovano sempre tantissime persone per sedersi a uno dei tanti tavolini o semplicemente sui gradini. Spesso qui organizzano eventi musicali.
In una splendida giornata di sole, non c’è niente di più bello che sedersi, faccia scaldata dal sole, con una birretta fresca tra le mani!

Plaça del Diamant: in questa piazza si trova la statua di una donna che ricorda le vittime dei bombardamenti a Barcellona durante la Guerra Civile. Sotto questa piazza ci sono anche dei rifugi antiaerei usati dagli abitanti del quartiere per proteggersi.
Al giorno d’oggi ovviamente la piazza presenta un aspetto super vivace tra bar, localini, negozietti di frutta e verdura ed una piccolo parco per bambini.
Qui vicino puoi anche imboccare la famosa Carrer Verdi, che ti porta ad un’altra piazzetta, Plaça de la Revolución.

Plaça de la Virreina: la piazza per me più magica di Gracia, è sicuramente quella che mi piace di più.
Il nome Virreina viene dal signore Virrey, che fu il funzionario del sovrano spagnolo in Perù.  Quando Virrey morí, la moglie ereditò il terreno su cui attualmente si trova la piazza ed è per questo che alla piazza venne dato questo nome.
Spesso qui vengono organizzati mercatini solidali e non mancano i baretti con i tavolini all’aperto.

Plaça de la Rovira i Trias: una piazzetta piccolina e poco conosciuta in verità, però sempre perfetta per sedersi su una delle sue tante panchine o per bersi un buon vermut (ottimo il Bar La Rovira).

Cosa vedere a Gracia

Ti ho già detto che non c’è niente di più bello che girare per le stradine e le piazze di Gracia?
In verità in questo quartiere ci sono due attrazioni turistiche molto famose, soprattutto una.

Parco Güell

É senza ombra di dubbio il parco più conosciuto in città, visitato da migliaia di turisti ogni anno (ad esclusione dei due anni Covid).

Questo parco ricopre una superficie di circa 170 mila ettari ed inizialmente l’idea di Gaudí, che iniziò a costruirlo nel 1900, era quella di creare non solo un grandissimo spazio verde, ma anche diverse case di lusso che potessero essere vendute alle famiglie borghesi catalane.
Questo progetto però non andò in porto perché le case non vennero vendute. Ne vennero infatti costruite solo due, quella in cui visse Gaudí fino al 1926 ed un’altra, occupata dallo stesso imprenditore Güell.

Il Parco Güell è per me bellissimo e non parlo solo dell’area monumentale in mosaico, ma di tutta l’area verde, tra sentieri, zone dove fare il picnic ed angoli suggestivi (io da casa mia lo raggiungo spesso a piedi per andare a fare un po’ di jogging).

Casa Vicens

Casa Vicens

A differenza di Casa Batlló e La Pedrera, Casa Vicens è ancora poco conosciuta però è un gioiellino che merita di essere visto. Non è famosa come le altre due case, perché in realtà le sue porte hanno aperto al pubblico molto tardi, ovvero nel 2017.

Casa Vicens è la prima opera costruita da Antoni Gaudí tra il 1883 e il 1885.
Risalta la sua facciata, splendida e colorata, con le sue decorazioni floreali, quasi esotiche, che ricordano gli elementi architettonici tanto amati da Gaudí, quelli che rimandano alla natura.

Bar e ristoranti carini a Gracia

Ci sono cosí tanti locali che mi piacciono in questo quartiere, che l’elenco potrebbe essere infinito.
Partirei subito con i bar che frequento spesso per gustarmi un ottimo vermut:

  • Bar Canigó: affacciato su Plaça de la Revolución, offre per me il vermut più buono di Gracia, ed a soli 2,5€! Molto buone anche le tapas.
    Carrer de Verdi, 2
  • Las Vermudas: un bar gestito da italiani ed argentini, dove troverai tapas gustose ed un buonissimo vermut (in verità ne hanno di diversi tipi, dal vermut più dolce a quello più amaro)
    Carrer del Robí, 32
  • Vermutería PuigmartI: tapas e vermut. Buonissime le patatas bravas, un po’ piccanti!
    Carrer de Puigmartí, 12
  • La Trini: localino elegante ed un po’ borghese, con tanti tipi di vermut diversi (di varie case produttrici) ed un pan con tomate delizioso!
    Carrer de Verdi, 30

Passiamo a qualche ristorante…

  • Taverna El Glop: piccola taverna che propone piatti tipici catalani, ma anche paella  e piatti ai frutti di mare.
    Di giorno puoi scegliere anche il “Menú de día”
    Carrer de Sant Lluís, 24
  • Sartoria Panatieri: una pizzeria piuttosto famosa a Gracia, con pizze gourmet..molto buone, ma anche piuttosto care.. però da provare almeno una volta, ci sta!
    Carrer de l’Encarnació, 51
  • La Martina: il mio locale!! Hehe . Un ristorantino che offre diversi piatti di tapas, ma anche primi e piatti di carne. Famose però sono le loro crocchette, eccezionali.
    Carrer de Vilafranca, 21
  • Kibuka: il ristorante giapponese di Gracia, il vero giapponese (non “all you can eat”).
    Il menù è caro però le recensioni sono sempre super positive ed invitanti.
    Carrer de Verdi, 64
Il Bar Chatelet

I cocktail del dopo cena

  • El Ciclista: locale piccolo, ma molto originale. Tavoli, sedie e decorazioni sono tutti realizzati con pezzi di biciclette
    Carrer de Mozart, 18
  • Elephanta: considerato uno dei migliori “gin bar”, per gli ottimi cocktails a base di gin
    Carrer del Torrent d’En Vidalet, 37
  • Gracia Llatina: qui puoi spiluccare qualche tapas, bere un cocktail e ballare! Spesso qui infatti organizzano serate di musica latina o piano bar, con musica live.
    Carrer de l’Or, 19
  • Chatelet: questo localino offre cocktails, ma anche vermut e tapas. L’ambiente è molto gradevole
    Carrer de Torrijos, 54

Come raggiungere Gracia

Il quartiere di Gracia si può raggiungere con due linee di metro e con la linea V19 dell’autobus.
Con la linea verde L3 della metro, puoi scendere alle fermate Fontana e Lesseps, mentre con la linea gialla L4 puoi scendere alla fermata Joanic.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.