L’isola di Malapascua. Il piccolo gioiellino delle Filippine 8


Malapascua, pochi metri quadrati di paradiso…

!! AGGIORNATO A LUGLIO 2023 !!

L’arcipelago delle Filippine comprende più di 7000 isole, tra queste, la piccolissima isola di Malapascua. Un minuscolo paradiso dove godere di spiagge bianche e mare cristallino.

L’isola di Malapascua si trova nel bel mezzo del mare delle Visayas, a nord dell’isola di Cebu e la sua superficie è di soli 2,5 km quadrati.
Non ne avevo mai sentito parlare e probabilmente mai avrei pensato di andarci, fino a quando un mio amico che viveva lì (lavorava come istruttore di diving), mi disse “Perché non mi vieni a trovare?”.
Nelle Filippine ci sono tantissime isole e scegliere quale visitare non è facile, ma sapere che un mio amico stava vivendo a Malapascua, mi ha aiutato a decidere da dove partire.

Le Filippine erano nella mia testa già da diverso tempo. Quando ho deciso di partire per il Sud Est Asiatico nel 2017, le Filippine erano al primo posto: non sapevo esattamente quando le avrei visitate nel corso del mio viaggio, ma sapevo che ci sarei andata. E Malapascua è stata la mia prima tappa.

malapascua filippine

Cosa fare a Malapascua – Le immersioni

Nota per i suoi fondali, è frequentata principalmente da coloro che amano fare immersioni. Qui infatti ci sono numerose scuole di diving rivolte a coloro che vogliono praticare questo sport e prendere il brevetto e agenzie che organizzano escursioni giornaliere (per chi è già più esperto e ha solo bisogno di noleggiare l’attrezzatura).

La flora e la fauna marina sono incredibilmente diversificate e qui si trovano tantissimi specie di pesci colorati, mante, squali volpe, pesci farfalla, pesci pipistrello, pesci pagliaccio, seppie giganti, etc..
Un paradiso marino per chi ama trascorrere le proprie giornate in acqua, alla scoperta di coralli e specie marine.

Per osservare pesci e coralli non è però necessario scendere in profondità. Se non fai immersioni, puoi praticare snorkeling ed esplorare i fondali marini comunque.

Dove fare immersioni attorno all’isola

Ci sono diversi punti perfetti per praticare diving e snorkeling:

  • East Garden: sul lato est dell’isola, con una profondità massima di circa 8 metri
  • North Point: all’estremità nord dell’isola con una profondità massima di circa 23 metri
  • Bugtong Bato: sempre a Nord dell’isola, profondità di circa 26 metri

Cosa fare a Malapascua

Malapascua è un’isola tranquilla dove, al di là delle attività in acqua, non c’è obiettivamente molto da fare. Ma che problema c’è! Ci si rilassa!! 

L’isola è talmente piccola che può essere anche attraversata tutta a piedi (2 ore circa) e le spiagge si raggiungono senza difficoltà. Se preferisci, puoi farti accompagnare dalle “moto taxi”: qui non ci sono auto e i taxi locali sono i motorini!! Per pochi pesos i ragazzi del posto ti accompagnano dove vuoi. In alternativa, puoi sempre affittare un motorino e muoverti in autonomia.

bounty beach malapascua

L’isola è circondata da spiagge bellissime di sabbia bianca e l’acqua è incredibilmente trasparente e con sfumature di color celeste.
La spiaggia principale si chiama Bounty Beach ed è quella più frequentata perché è qui che arrivano tutte le barche provenienti da Maya Port (Cebu). Da qui partono anche le escursioni per le immersioni e i tour di Island Hopping e, oltretutto, è su questo lato di costa che si trova il maggior numero di resort, guesthouse e scuole di diving.

spiagge malapascua filippine

Se vuoi conoscere la Malapascua più autentica (e silenziosa), ti consiglio di spingersi verso l’interno, attraversare l’isola e raggiungere la zona nord dove si trova Langub Beach.
Qui ci sono pochissimi turisti e molto probabilmente le uniche persone che incontrerai saranno i pescatori del posto e qualche bambino che non vede l’ora di giocare con te.

Se rimani nella zona sud puoi raggiungere Logon Beach, sulla costa sud ovest dell’isola. Qui arrivano e partono i traghetti grandi da e per Cebu City, quindi c’è sempre un gran movimento, ma la spiaggia è carina e se vai nel tardo pomeriggio puoi godere del tramonto.

Io ho adorato quest’isola per la sua tranquillità e semplicità. Passeggiare per i villaggi permette di scoprire la vita rurale, conoscere la gente del posto e assaggiare i piatti tipici dell’isola in un qualche “carinderia” lungo la strada.

Come raggiungere Malapascua

Il modo migliore per arrivare a Malapascua è via Cebu. Dal centro di Cebu City si prende il bus pubblico che raggiunge il  porto di Maya e da lì si prende la barca per raggiungere l’isoletta.
Il bus parte dal Northern Bus Terminal: il viaggio ha una durata di circa 4 ore e il costo del biglietto è di 230 php. La barca che parte dal porti di Maya fino a Malapascua vale 1500 php e può ospitare 15 persone: puoi quindi decidere di aspettare che la barca sia al completo (e pagherai 100 php) o chiedere di partire prima e dividere l’importo con il numero di persone presenti a bordo al momento. Il viaggio in barca dura 30 minuti (o un po’ di più, dipende dalla corrente).
Il tragitto viene effettuato, su e giù, ogni mezz’ora: la prima barca lascia il porto di Maya alle 6.30 e l’ultima alle 16.30.

barca malapascua

Dove dormire a Malapascua

Sull’isola ci sono numerosi resort, guest house ed ostelli.
Io avevo dormito presso Villa Sandra Guesthouse, un ostello bellissimo e pieno di energia positiva, pieno di messaggi belli alle pareti, con amache colorate e un ottimo ambiente (l’ostello esiste ancora oggi).

villa sandra ostello malapascua

Escursioni vicino all’isola

Io ho preso parte a un’escursione giornaliera in barca per scoprire l’isola di Kalanggaman.
Una lingua di sabbia in mezzo al mare, un mare incredibile dove fare snorkeling, piccole capanne in bamboo dove ripararsi dal sole e dove pranzare con un bel piatto di pesce.
Un gioiellino in mezzo al mare.

Il cielo era piuttosto nuvoloso quando ho visitato l’isola, ma le sfumature del cielo e dell’acqua erano incredibili.
Una giornata speciale!

kalanggaman filippine

Consigli di viaggio

  • Quando visitare Malapascua: l’isola fa parte dell’arcipelago delle Visayas e il periodo migliore per visitare quest’area va da dicembre a marzo. Non sono da escludere anche gli altri mesi in quanto quest’area riceve spesso gli influssi monsonici provenienti da nord-est e può quindi essere visitata anche nei mesi estivi (i mesi forse più a rischio piogge sono settembre e ottobre).
  • Cosa fare prima di partire: sull’isola di Malapascua non ci sono bancomat, quindi ricordati di fare scorta di contanti prima di arrivare. | Non ti aspettare di trovare molti luoghi con il wifi disponibile, quindi ti consiglio di acquistare una SIM card filippina, Globe o Smart.
  • Assicurazione di viaggio: raccomandazione sempre valida, a prescindere dall’isola che si visita. Se sei un backpacker o un nomade digitale, e pensi di rimanere nelle Filippine più a lungo, consiglio di stipulare l’assicurazione con SafetyWing che ti permette di rinnovarla ogni mese. Se invece stai organizzando un viaggio di qualche settimana e parti dall’Italia, consiglio di affidarsi a Heymondo (se usi questo link puoi avere uno sconto del 10%).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

8 commenti su “L’isola di Malapascua. Il piccolo gioiellino delle Filippine

  • Daniela

    Ciao graditissimo il tuo articolo su malapascua. Noi faremo i primi sei giorni a sequijor ma un caro amico
    Mi ha consigliato di andare a malapascua per le
    Immersioni. La mia domanda è dovendo partire dalla prima isola come raggiungo malapascua ? Sempre da cebu? Grazie mille
    Daniela

    • Martina L'autore dell'articolo

      Ciao Daniela, ti ringrazio! 😉
      Allora, da Siquijor a Malapascua il percorso è un po’ articolato: devi prima raggiungere l’isola di Bohol con il ferry (dal porto di Larena a Siquijor fino al porto di Tagbilaran a Bohol). Da qui prendi un altro ferry per raggiungere il porto di Cebu e da Cebu City devi prendere un bus o un van privato che ti porti fino al porto di Maya, nella punta nord dell’isola di Cebu.
      Dal porto di Maya prendi la barca che ti porta a Malapascua.
      Tutti in un giorno dubito che tu riesca a fare tutto il tragitto. Io raggiungerei Bohol, farei 1 o 2 notti a Bohol e poi la mattina successiva, prendi presto il ferry per Cebu e ti sposti verso il porto di Maya per poi raggiungere Malapascua nel pomeriggio.

  • Federica

    Ciao, mi chiamo Federica, sto per andare a Cebu, parto sabato e dopo aver letto il tuo blog andrò pure io a Malapascua…
    Vorrei evitare di perdere troppo tempo nel viaggio con il bus ed ho visto che menzioni un’auto privata… per 15€ circa!! Posso sapere dove hai ottenuto questa informazione? Perché ho trovato solo prezzi molto più verso i 100€… se mi sai aiutare così da poter risparmiare… soprattutto per il ritorno perché da Malapascua andremo a Panglao.
    Ci sono degli orari per il bus? Pensavo di svegliarmi presto, colazione e check out e dirigermi alla stazione…
    Grazie per quanto potrai aiutarmi!

    • Martina L'autore dell'articolo

      Ciao Federica! Allora, le informazioni le avevo ottenute sicuramente in ostello, i ragazzi in ostello ci spiegarono le varie opzioni di trasporto e sono loro (come un po’ in tutti gli ostelli), che cercano di aiutarti. Per la macchina privata, avrebbero chiamato un autista che ci avrebbe portato dove dovevamo andare.
      Per quanto riguarda i bus pubblici, io raramente li ho presi. Spesso ci sono i minivan privati che hanno partenze con una certa regolarità, tipo ogni ora, ma ovviamente dipende dove devi andare. In ostello sapranno sicuramente aiutarti…nelle Filippine, come in tutta l’Asia, in verità, sei un po’ come un “pacco Amazon”: basta che gli dici dove devi andare e loro si organizzo per spedirti! 😀

      • Federica

        Grazie Martina! Noi non staremo in ostello ma in hotel quindi spero siano altrettanto disponibili.
        Ma anche i minivan partono dalla North station?
        Lì possiamo trovare tutto?
        Grazie ancora!
        Federica

        • Martina L'autore dell'articolo

          Si, sono certa che anche in hotel vi sapranno aiutare. Molto spesso sia gli hotel, che gli ostelli o le guest house hanno la loro agenzia locale di fiducia con cui collaborare per organizzare i trasporti ai clienti, a volte i minivan privati ti passano a prendere direttamente dall’hotel. Ti consiglio di chiedere direttamente in hotel perché a distanza di 2 anni non ricordo esattamente tutto eheh 🙂 . Però sono certa che tra agenzie di trasporto locali e le info che vi danno in hotel, riuscirete a trovare come spostarvi. Da fuori sembra difficile capire come muoversi lì, ma vedrai che una volta che ci sei, loro ti organizzano tutto (bisogna avere pazienza però, fanno tutto con i loro tempi! )