Scoprire la Sardegna in autunno


Da Barcellona, quasi quasi faccio un salto in Sardegna…

Hai mai pensato di visitare la Sardegna in autunno? Io ho visitato la Sardegna tanti anni fa e ho scoperto diverse zone dell’isola, dalla costa fino agli splendidi paesaggi e cittadine che si trovano nell’interno.

Ammetto però che sono anni che in Sardegna non torno ed in estate e, pur sentendo i racconti di amici e parenti che ogni anno trascorrono i mesi estivi su questa splendida isola, non mi sono ancora organizzata per tornarci.

Probabilmente per due motivi: perché le spiagge sarde in estate sono troppo affollate..e perché vivendo a Barcellona, raggiungo la Costa Brava! 😛
E allora perché non prendere un traghetto dalla capitale catalana e raggiungere la Sardegna in autunno?

Innanzitutto, come raggiungere l’isola da Barcellona? Semplicissimo, basta prenotare il traghetto per la Sardegna online, dal proprio computer o con il proprio cellulare.
Io ho dato un’occhiata per la tratta Barcellona – Porto Torres, ma dall’Italia ci sono tantissime tratte e traghetti che partono dalle località di Civitavecchia, Genova, Napoli, Livorno, Palermo e Piombino!

5 cose da fare in Sardegna in autunno

Grazie al clima di cui gode, l’isola di fatto può essere visitata tutto l’anno e le attività che propone sono davvero tante!

Spiaggia Stintino in sardegna in autunno

1.Vita da spiaggia

Per i nostalgici della spiaggia, posso dire che in Sardegna, si può fare il bagno anche in autunno.
Quindi anche se sono una tipa freddolosa, potrei comunque tranquillamente raggiungere la meravigliosa Spiaggia di Stintino, ad esempio.

E soprattutto godermela, perché sicuramente più tranquilla e senza la folla di turisti presenti a luglio o agosto.

2. I nuraghi ed i musei

Me li ricordo splendidi i nuraghi e mi piacerebbe molto tornare per riscoprirli e fotografarli.
La Sardegna è piena di nuraghi sparsi per tutta l’isola, è ricca di storia e di reperti del passato e l’autunno credo sia perfetto per andare a scoprire la Sardegna antica.
Non fa troppo caldo e si può passeggiare tranquillamente.

nurago Santu Antine Sardegna

Dove andare per vedere i nuraghi? Di fatto elencarli tutti è praticamente impossibile, ce ne sono tantissimi!
Se arrivi con il traghetto su Porto Torres, nel nord della Sardegna, ti consiglio di visitare i più conosciuti che si trovano nell’ area archeologica di Turris Libissonis , nella zona dell’antica Porto Torres, e poi vicino alla località Conca Marina.

Se hai a disposizione la macchina per girare l’isola, ti raccomando comunque di raggiungere anche altre zone, perché, grazie alla sua antica storia, la Sardegna è un museo a cielo aperto.

3. La Barbagia e le tradizioni

Rimanendo legati alla sua storia, in autunno si può fare un giretto in Barbagia, nel cuore della Sardegna!
Parlo della zona di Nuoro e paesi limitrofi. E’ proprio nei mesi autunnali che in questa zona organizzano appuntamenti ed iniziative per scoprire le tradizioni ed i sapori della Barbagia.

Si possono visitare tanti piccoli paesini e borghi storici e conoscere la Sardegna più vera.
Senza turisti e senza confusione.

4. Attività sportive all’aria aperta

Perché non andare a praticare un po’ di surf? 🙂
Di fatto è uno di quegli sport che vorrei tanto imparare e l’autunno è un periodo perfetto per gli sport acquatici. Non è ancora troppo freddo per stare in acqua e non ci sono più folle di persone a mollo che posso rischiare di investire.. 😛

Se non vuoi praticare surf, ci sono tanti altri sport che si possono fare: l’arrampicata, la mountain bike, trekking, canyoing..la scelta è molto ampia!

gastronomia sardegna sagre

5. Le sagre ed il cibo

Per ultimo, ma non meno importante….anzi!! Sono le sagre…ed il cibo! 🙂
L’autunno si sa, è la stagione delle sagre ed in Sardegna di sagre ce ne sono tantissime!
Sagra della polenta, sagra delle castagne, sagra dello zafferano, del carciofo, e tante altre…

L’occasione perfetta per conoscere le tradizioni di quest’isola e gustare ottimi prodotti della gastronomia sarda, tra folklore e musica.
Tantissimi gli eventi gastronomici, artistici e musicali per conoscere questa terra. C’è solo l’imbarazzo della scelta, basta dare un’occhiata su internet e cercare il calendario delle Sagre.

Mi immagino già, pronta ad assaggiare ogni singolo prodotto! Gnocchetti sardi, formaggio, pane carasau, dolci…. 🙂

Per concludere, dimenticati le spiagge affollate di turisti ed il caldo esagerato.
Pensa ai profumi della Sardegna, ai suoi paesaggi, ai suoi colori, a tutto quello che c’è da scoprire…e goditela tutta! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.