Esplora Camiguin, l’isola vulcanica delle Filippine


Un’isola per chi ama mare ed escursioni tra la vegetazione tropicale

Tra le oltre 7.000 isole che compongono questo splendido Paese, l’isola di Camiguin si distingue per la sua bellezza naturale incontaminata e le numerose attività all’aria aperta che propone. 

Situata a nord di Mindanao, Camiguin è un piccolo gioiello vulcanico che affascina i turisti con le sue spiagge di sabbia bianca (ma anche nerissima in certe zone), le rigogliose foreste tropicali e le spettacolari sorgenti termali.
Camiguin è famosa per avere la più alta concentrazione di vulcani per chilometro quadrato al mondo, con sette vulcani distribuiti su una superficie di appena 240 km² (per questo ci sono anche le spiagge di sabbia nera).

Questi vulcani, insieme alle spiagge e alle acque cristalline, rendono l’isola una destinazione ideale per chi cerca avventura e relax. L’isola è un perfetto mix di natura selvaggia, storia e cultura, dove antiche chiese, cimiteri sommersi e piantagioni di cacao si mescolano con la vivace vita marina e la flora lussureggiante.

Quando andare a Camiguin?

Camiguin si trova sul versante sud orientale del Paese dove la stagione secca va da aprile ad ottobre. Sono questi i mesi migliori per visitare l’isola perché le piogge sono rare rendendo ideali le escursioni, le immersioni e le gite in spiaggia.

La stagione delle piogge va da novembre a marzo e in questo periodo, aumenta quindi il rischio di trascorrere giornate intere sotto la pioggia.
Camiguin è situata infatti sullo stesso versante in cui si trova Siargao: il periodo migliore per raggiungere entrambi sono i mesi che vanno da maggio ad ottobre

Spiaggia a Camiguin

Come raggiungere Camiguin?

Come per tutte le isole delle Filippine, raggiungere Camiguin richiede pazienza e una buona combinazione di voli e traghetti. La via più rapida per arrivare a Camiguin è prendere un volo domestico da Manila o Cebu con le compagnie aeree Cebu Pacific Air o Philippines Airlines.

Purtroppo, dopo la pandemia, hanno tolto il volo diretto da Manila, pertanto è necessario passare sempre da Cebu. Da Manila ci vogliono circa 2 ore, mentre da Cebu un’oretta soltanto.
L’aeroporto di Camiguin è situato vicino a Mambajao, il capoluogo dell’isola, rendendo facile il trasferimento verso le principali aree di interesse.

Un’alternativa ai voli è il viaggio via traghetto, anche se richiede più tempo, soprattutto da Siargao. 
Se sei a Siargao, puoi prendere il traghetto dal porto di Dapa verso Surigao City e poi raggiungere via terra (in bus) il porto di Balingoan, da cui si raggiunge l’isola di Camiguin in circa un’ora, poco più.
Considera però che da Siargao a Surigao City ci vogliono 2 ore di traghetto, da Surigao City devi prendere un bus fino a Butuan (circa 3/4 ore viaggio) e da Butuan un altro bus fino a Balingoan ( altre 3 ore buone di bus). Da Balingoan prendi il ferry (un’oretta di viaggio) per Camiguin.

Questo tipo di tragitto è ideale per chi ha tempo a disposizione e un forte spirito d’avventura!
Molte persone, per non trascorrere un’intera giornata in viaggio (svegliandosi oltretutto all’alba per poter fare tutto in un giorno), dormono una notte a Butuan, così da spezzare un po’ la lunga traversata.

Un’altra rotta popolare è quella che parte invece da Bohol. I traghetti per Camiguin partono dal porto di Jagna (il viaggio dura circa quattro ore).

Una volta arrivato a Camiguin, muoversi sull’isola è semplice grazie ai numerosi tricicli, taxi e motorini a noleggio disponibili. La strada principale che circonda l’isola offre viste spettacolari e consente di raggiungere facilmente le principali attrazioni turistiche. 
Io consiglio sempre di noleggiare un motorino per poter esplorare l’isola in autonomia.

Cosa vedere sull’isola di Camiguin

L’isola di Camiguin offre una vasta gamma di attrazioni naturali e culturali che rendono ogni visita unica e indimenticabile. Dai vulcani imponenti alle cascate rinfrescanti, ecco alcune delle principali attrazioni da non perdere.

Il vulcano Hibok Hibok

Vulcano Hibok-Hibok

Una delle esperienze più emozionanti è la scalata del Vulcano Hibok-Hibok, un vulcano attivo che domina l’isola con la sua maestosità. La salita è impegnativa, ma la vista panoramica dalla cima ripaga ogni sforzo, offrendo uno spettacolo mozzafiato sull’intera isola e sulle acque circostanti. Per chi ama il trekking e l’avventura, questa è una tappa imperdibile.

Ardent Hot Springs

Le Ardent Hot Springs sono un’altra attrazione molto interessante, perfette per rilassarsi. Queste sorgenti termali naturali si trovano ai piedi del Vulcano Hibok-Hibok e sono famose per le loro acque ricche di minerali e dalle proprietà terapeutiche. Immergersi in queste vasche circondate dalla natura lussureggiante è un’esperienza rigenerante.

Katibawasan Falls

Non lontano dalle sorgenti si trovano le Katibawasan Falls, una cascata alta circa 70 metri che si tuffa in una piscina naturale di acqua fresca. Situate a poche miglia dal centro di Mambajao, queste cascate offrono un rifugio tranquillo e pittoresco dove è possibile fare il bagno e godersi la natura.

la White Island

White Island

Per chi ama il mare, White Island è una destinazione da sogno. Questo banco di sabbia bianca emerge dal mare a seconda delle maree, creando un’isola temporanea perfetta per una giornata di relax, snorkeling e bagni. Le acque cristalline che circondano l’isola offrono una visibilità eccezionale per ammirare la ricca vita marina.

Giant Clam Sanctuary

Un altro luogo affascinante da visitare è il Giant Clam Sanctuary, un santuario dedicato alla conservazione delle vongole giganti, una specie minacciata. Qui puoi fare snorkeling, tra vongole e pesci tropicali coloratissimi. 

Sunken Cemetery

Per un’esperienza suggestiva, consiglio di raggiungere il Sunken Cemetery, un cimitero sommerso dal mare a seguito di un’eruzione vulcanica nel 1871. Le croci delle tombe sono visibili sotto l’acqua, coperte da coralli e circondate da pesci. Non è necessario essere sub, puoi osservare le tombe anche solo facendo snorkeling.

Mantigue Island

Infine, non perdere l’occasione di esplorare Mantigue Island, un piccolo paradiso tropicale con spiagge di sabbia bianca e acque turchesi. Si raggiunge prendendo parte a un tour di Island Hopping.

Zone di Camiguin dove dormire

Scegliere dove alloggiare a Camiguin dipende dalle tue preferenze e dal tipo di esperienza che desideri vivere sull’isola. Ci sono diverse opzioni che vanno da resort lussuosi a sistemazioni più economiche e tradizionali.

Il cuore pulsante dell’isola è Mambajao: questa zona offre una buona base per esplorare le principali attrazioni turistiche e se alloggi qui hai facile accesso a ristoranti, negozi e servizi, oltre che alle spiagge vicine. Un’altra opzione interessante è la zona di Yumbing, situata sulla costa occidentale dell’isola. Questa area è nota per la sua vicinanza a White Island e offre diverse strutture ricettive, dai resort ai bed and breakfast, molti dei quali offrono viste spettacolari sul mare e sui vulcani.

Tra le strutture che posso consigliare, con cui collaboriamo anche come agenzia (l’agenzia Destino Filipinas per cui lavoro) ci sono:

  • il Nypa Style Resort: situato poco distante da Mambajao, questo resort offre bungalow costruiti con materiali tradizionali, creando l’atmosfera tipica tropicale. Circondato da un giardino lussureggiante, il Nypa Style Resort è un vero angolo di paradiso dove rilassarsi e godere della bellezza naturale dell’isola. 
  • il Balai sa Baibai Resort: se cerchi un soggiorno più esclusivo e lussuoso, situato nella zona di Naasag, questo resort offre sistemazioni eleganti e servizi di alta qualità, ideali per chi cerca comfort e tranquillità. Splendidi giardini, viste mozzafiato sul mare, e un ambiente perfetto per una vacanza rilassante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.