Visitare le Filippine. Quale isola scegliere? 8


Una mini guida per conoscere le migliori isole delle Filippine

Non sai quale isola scegliere per il tuo prossimo viaggio nelle Filippine? Ho deciso di preparare una mini guida, elencando quelle che per me sono le isole migliori da visitare, a seconda del periodo scelto e del tipo di attività che si desidera fare.  A cui aggiungo tips sugli itinerari di viaggio!

Un vasto arcipelago composto da oltre 7000 isole, con una natura rigogliosa, centinaia di spiagge paradisiache, villaggi pittoreschi e colorati, terrazze di riso, montagne verdi e acque cristalline.
Se decidi di visitare le Filippine, ti consiglio di pianificare un viaggio di almeno 12 o 15 giorni in modo da poter esplorare almeno tre isole e goderti appieno tutte le loro meraviglie.

Quando andare? Guida alle stagioni

Nelle Filippine fa caldo tutto l’anno, però devi sapere che il Paese è distribuito su due versanti ed è influenzato da due stagioni, la stagione secca e la stagione delle piogge. Saperlo è molto importante perché incide sulla scelta dell’isola a seconda del periodo. 

Il versante occidentale comprende le famose isole di Palawan, Coron e Boracay, mentre nel versante orientale si trovano le isole di Siargao e Camiguin.
A queste si aggiunge l’arcipelago delle Visayas, di cui fanno parte le isole di Bohol, Panglao, Cebu e Siquijor, che tende ad avere il clima delle isole occidentali, ma trovandosi esattamente nel centro riceve spesso anche gli influssi monsonici provenienti da nord-est (e quindi il clima è ancora più ballerino di quanto lo sia normalmente il clima tropicale in generale).

La stagione delle piogge è statisticamente presente sul versante occidentale da aprile/maggio a ottobre, mentre sul versante orientale arriva a novembre per terminare verso marzo.

Due versanti geograficamente opposti, così come inverse sono le stagioni. È quindi fondamentale valutare bene il periodo in cui andare per poter scegliere l’isola giusta.

Le lagune di Palawan

Quanti giorni sono necessari per visitare il Paese?

Si dice che se passassi solo un giorno su ciascuna delle isole delle Filippine, impiegheresti circa 20 anni per visitarle tutte. Interessante come storia, ma si sa che molto spesso una vacanza dura non più di 20 giorni, chi è fortunato può viaggiare per un mese e se lo sei ancora di più, e puoi viaggiare e lavorare come nomade digitale, puoi stare nelle Filippine anche per mesi.

Considerando però una tipica vacanza, consiglio di organizzare un itinerario di viaggio di almeno 12/15 giorni per cercare di raggiungere almeno 3 isole.
Per muoversi da un’isola all’altra i tempi di trasporto sono piuttosto lunghi e gli orari dei voli interni non offrono molta flessibilità. Se vuoi visitare un minimo di tre isole, tenendo conto del tempo necessario per i trasporti e gli spostamenti, un viaggio di 15 giorni è ottimo perché puoi trascorrere 3 o 4 giorni su ciascuna di esse.

Quale isola delle Filippine scegliere e perché?

Ci sono isole ideali per fare pura vita da spiaggia, altre dove poter scegliere tra diversi tour di Island Hopping, dove fare snorkeling o diving e altre ancora dove praticare surf, fare trekking sul vulcano o godere della ricca vegetazione all’interno.

La prima domanda da porsi è quindi: “Che attività voglio fare nelle Filippine?”. Ovviamente, la prima cosa che viene in mente quando si pensa a un paese tropicale è il mare cristallino e le sue spiagge di sabbia bianca…ma oltre a questo, c’è di più!!

Le risaie di Luzon

Luzon | Terrazze di riso e villaggi | Da dicembre a marzo (versante occidentale)

L’isola Luzon è spesso la prima tappa obbligatoria, perché si atterra a Manila con il volo internazionale. Anche se la capitale filippina non ha molto da offrire, il territorio settentrionale di Luzon è ottimo per gli amanti della natura e dell’avventura: tra i luoghi più interessanti ci sono le terrazze di riso di Batad, i villaggi di Sagada e Banaue e il Parco Nazionale delle Hundred Islands.

Sono luoghi che si raggiungono con l’autobus da Manila, ma è un viaggio molto lungo, soprattutto se si vogliono fare diverse tappe, quindi vanno considerati almeno 3 giorni solo in questa zona.

Palawan | Snorkeling e Diving | Da dicembre a marzo (versante occidentale)

L’isola di Palawan, considerata una delle isole più belle al mondo, cattura l’attenzione di tutti con le sue incantevoli spiagge, formazioni rocciose scurissime che contrastano con il verde smeraldo dell’acqua delle sue lagune e una ricchissima fauna marina. 

Palawan è infatti perfetta per chiunque voglia fare snorkeling, immersioni e partecipare a tour in barca per esplorare tutte le isolette dell’arcipelago di Bacuit. Immancabile ovviamente una tappa a El Nido.

Chi visita quest’isola sceglie come base El Nido, rimanendo quindi nella zona nord, ma se decidi di dedicare la maggior parte del tuo viaggio alla sola isola di Palawan, ti consiglio vivamente di scendere anche verso la punta sud ed esplorare la zona di Balabac, un paradiso terrestre ancora piuttosto inesplorato. Lungo il percorso puoi fermarti anche nella tranquillità località costiera di Port Barton.

Come si raggiunge: con voli da Manila, Cebu, Coron e Bohol. Ci sono compagnie aeree che arrivano su Puerto Princesa e altre direttamente a El Nido.

Coron – Snorkeling e Diving | Da dicembre a marzo (versante occidentale)

Considerata da molti una delle perle delle Filippine, l’incantevole isola di Coron è rinomata per le sue pittoresche lagune, il suggestivo lago Kayangan e il lago Barracuda. È famosa principalmente per lo snorkeling, le immersioni subacquee e l’esplorazione dei relitti (per divers professionisti). Qui potrai anche ammirare tramonti mozzafiato e rilassarti nelle sorgenti termali.

Come si raggiunge: con voli da Manila, Cebu, Palawan (El Nido) e Bohol. Palawan e Coron sono collegate anche con il ferry.

Boracay

Boracay | Puro mare | Da dicembre a marzo (versante occidentale)

Boracay è un’isola piccola, ma è circondata da splendide spiagge di sabbia bianca e acque limpidissime. È per me la meta ideale per trascorrere ore e ore rilassati sulla sabbia soffice, con un cocktail in mano o semplicemente con un’acqua di cocco. Se vuoi praticare un’attività acquatica, puoi fare kiteboarding (solo sulla costa nord). 
Non è invece rinomata per lo snorkeling, perché non c’è barriera corallina.

Come si raggiunge: puoi volare su Boracay (o meglio al vicino aeroporto di Malay) da Manila, Cebu o Palawan (con AirSwift) o raggiungere l’isola con un ferry notturno dal porto di Batangas (a sud di Manila, sull’isola di Luzon).

Bohol e Panglao | Snorkeling + natura | Da dicembre a marzo (Arcipelago delle Visayas)

Bohol attrae i turisti con i suoi luoghi suggestivi tra cui le celebri Chocolate Hills. È ricca di piccole gemme naturali nascoste come fiumi, cascate segrete, grotte..e poi qui si possono conoscere i Tarsier, le scimmiette più piccole al mondo!
Non mancano ovviamente le spiagge paradisiache, soprattutto a Panglao, e i punti dove fare snorkeling, come l’isola di Balicasag che può essere raggiunta con un tour di Island Hopping.

Come si raggiunge: Panglao è collegata a Bohol da un ponte e Bohol è accessibile via ferry dall’isola di Cebu. Per questo, entrambe le isole vengono spesso inserite in un itinerario di viaggio che prevede anche un salto a Moalboal, a 4 ore di bus da Cebu City, e un salto a Malapascua, una minuscola isoletta a nord di Cebu (decisamente perfetta per chi ama fare immersioni).

Siquijor | Snorkeling + diving + natura | Da dicembre a marzo (Arcipelago delle Visayas)

Un’isoletta piccolina, un gioiellino dove rilassarsi, godere delle sue spiagge e dei suoi tramonti. Famosa per i numerosi punti dove praticare snorkeling e diving…anche qui la barriera corallina è meravigliosa!
Siquijor è oltretutto conosciuta per essere un’isola magica!

Come si raggiunge: puoi prendere il ferry dal porto di Dumaguete sull’isola di Negros o il ferry dal porto di Tagbilaran a Panglao. 

Siargao

Siargao | Surf | Da maggio a ottobre (versante orientale)

La mia isola! Situata all’estremità nord-orientale di Mindanao, Siargao è il paradiso del surf. Se ami quest’attività o vuoi semplicemente imparare questo sport abbinando le lezioni a giornate di mare, questa destinazione è per te!!

Da non dimenticare che a Siargao puoi visitare cascate, piscine naturali e immergerti in una ricca e verdissima vegetazione, tra infinite palme di cocco. Pur essendo diventata piuttosto turistica, ha saputo mantenere un’atmosfera autentica. L’isola di Siargao ha un fascino che nessun’altra isola delle Filippine ha (è vero, sono di parte).

Come si raggiunge: in aereo da Manila e Cebu o con il night ferry da Cebu (circa 9 ore, si viaggia di notte).

La lingua di sabbia bianca di Camiguin

Camiguin | Snorkeling + natura | Da maggio a ottobre (versante orientale)

Una delle migliori isole da visitare nelle Filippine dove poter fare un sacco di attività tra cui visitare cascate, salire sul vulcano, fare cliff jumping, fare trekking e godere, ovviamente, del mare cristallino e delle sue spiagge di sabbia bianca.
Ottimo spot anche per chi ama fare snorkeling e diving.

Come si raggiunge: in aereo da Cebu o Manila. Se sei un tipo avventuroso e ti trovi a Siargao (o vuoi andare a Siargao) puoi fare il viaggio via terra, passando per l’isola di Mindanao (con ferry e bus, attraversando le città di Surigao, Butuan e Balingoan).

Itinerari di viaggio nelle Filippine

Ecco qualche consiglio su come creare il tuo itinerario di viaggio perfetto, a seconda del periodo e dei giorni a disposizione (un minimo di 10 giorni).

Va inoltre considerato che la prima e, molto probabilmente, l’ultima notte di viaggio dovranno essere trascorse a Manila, tutto dipende dagli orari del volo internazionale di arrivo e partenza.
Su ogni isola suggerisco di fare un minimo di 2 notti (ovviamente l’itinerario può essere personalizzato a seconda delle esigenze).

Da dicembre a marzo

È raccomandabile rimanere sul versante occidentale del Paese, abbinando le isole dell’Arcipelago delle Visayas.

10 giorni (opzioni di itinerario più comuni)

  • Palawan + Coron 
  • Palawan + Bohol e Panglao
  • Palawan + Boracay

Se vuoi visitare le terrazze di riso, puoi fare Nord di Luzon + Palawan (o Coron, o Boracay).

12 giorni

  • Coron + Palawan + Bohol e Panglao
  • Coron + Palawan + Boracay
  • Nord di Luzon + Coron + Palawan (o Boracay, o Bohol/Panglao)

15 giorni

  • Coron + Palawan + Bohol e Panglao + Siquijor
  • Coron + Palawan + Boracay + Bohol e Panglao
  • Nord di Luzon + Coron + Palawan + Boracay (o Bohol/Panglao)

…e se hai 20 giorni, puoi allungare le notti in ogni singola meta o organizzare qualche “extra speciale”, come qualche giorno in più sull’isola di Cebu o Malapascua.

Da maggio a ottobre 

È raccomandabile rimanere sul versante orientale e abbinare eventualmente le isole dell’Arcipelago delle Visayas.

10 giorni 

  • Camiguin + Siargao (via Cebu)
  • Solo Siargao

12 giorni

  • Camiguin +  Bohol e Panglao + Siargao (via Cebu)

15 giorni 

  • Camiguin + Siargao + Bohol e Panglao + Isola di Cebu 

…e Manila? Se trascorri la prima o l’ultima notte nella metropoli, puoi dedicarle il primo giorno o l’ultimo prima di ripartire per l’Italia, ma non di più. Meglio le spiagge tropicali che la caotica e gigantesca Manila!

Concludo con un’informazione importante: l’assicurazione di viaggio!! Mi raccomando, importante farla!
Io utlizzo quella di SafetyWings.

Hai bisogno di maggiori informazioni in merito all’itinerario di viaggio?
Hai bisogno di una consulenza? 
Scrivimi via email, Facebook o Instagram


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

8 commenti su “Visitare le Filippine. Quale isola scegliere?

  • Monia

    Ciao, sarò nelle Filippine a Gennaio per tre settimane. Le informazioni meteo che trovo sono abbastanza contrastanti e non so quale isola scegliere. Noi andremo sicuramente a visitare le risaie e Palawan. Il meteo sembra più promettente a Coron o Boracay ma a me sarebbe piaciuto vedere Siquijor. Hai qualche informazione in più sul meteo?
    Grazie mille,
    Monia

    • Martina L'autore dell'articolo

      Ciao Monia, il mese di gennaio è stagione secca sul versante occidentale quindi è vero, il meteo è sicuramente ottimo nelle isole di Palawan, Coron e Boracay. Siquijor si trova in una posizione un po’ “strana”, nell’arcipelago delle Visayas, dove arrivano sia le correnti da ovest, sia quelle da est quindi il meteo potrebbe essere un pochino più instabile, però in linea generale, le isole che appartengono all’arcipelago delle Visayas tendono a rispettare le stagioni del versante occidentale, quindi a gennaio dovrebbe comunque essere prevalentemente stagione secca anche a Siquijor. 🙂