Vivere a Siargao come nomade digitale


Sempre più nomadi digitali si trasferiscono a Siargao

Conosciuta soprattutto come la capitale del surf nelle Filippine, l’isola di Siargao è diventata una destinazione sempre più popolare tra i viaggiatori e i nomadi digitali. L’isola si trova nella provincia di Surigao Del Norte, sul versante orientale delle Filippine.

Siargao ha una superficie di circa 440 km² e ad oggi, ospita circa 150.000 persone. Fino a qualche anno fa, l’isola era frequentata principalmente dagli amanti del surf, ma negli ultimi tempi è diventata una delle principali destinazioni scelte da coloro che vogliono stabilirsi qui per un po’, godere delle bellezze dell’isola e lavorare da qui.

Perché Siargao?

Siargao conquista tutti, filippini e stranieri, per la sua atmosfera da sogno, le sue spiagge bianche, gli spot dove fare surf e per tutte le attività che qui si possono fare (tour in barca, paddle surf, kayaking, etc).
Puoi incontrare tanti spagnoli, olandesi, israeliani, ma ci sono anche tantissimi filippini, provenienti dalle grandi città come Manila e Cebu, che decidono di abbandonare la così chiamata “giungla di cemento”, per vivere vicino al mare.

Nonostante l’isola stia diventando sempre più conosciuta e turistica, mantiene comunque quella tranquillità che solo qui ho potuto e posso sentire. Ho visitato tante altre isole nelle Filippine, ma qui si respira un’aria diversa. C’è un senso di comunità molto bello e si è creata una perfetta armonia tra locali e gente che viene da fuori.
É difficile da spiegare, ma su isole come Palawan, in luoghi famosi come El Nido, si respira un’atmosfera differente: El Nido è frequentata principalmente da turisti che rimangono sull’isola per pochi giorni, e lo percepisci.

A Siargao ti basterà rimanere qualche giorno, per renderti conto che tanti volti stranieri sono persone che vivono qui, sono expats che hanno deciso di trasferirsi per qualche mese o turisti che sono arrivati con l’idea di rimanere qualche giorno, ma si innamorano dell’isola e finiscono per rinnovare il visto per mesi e mesi. 
Gli stranieri sono perfettamente integrati, tanti hanno aperto un’attività e si creano solidi rapporti con i locali.

A Siargao puoi prendere parte a tour in barca per visitare le isolette circostanti, puoi fare paddle surf tra le mangrovie, puoi tuffarti dal trampolino della Sugba Lagoon, noleggiare una moto e andare verso Nord per conoscere l’area di Pacifico.
Insomma, i primi giorni farai tutto quello che un turista fa, ma ad un certo punto Siargao diventa casa.
Ecco perché tanti stranieri decidono di rimanere qui e lavorare on line.

Come raggiungere Siargao

Ci sono due modi per raggiungere Siargao. 
Puoi volare da Manila o Cebu utilizzando le compagnie aeree Philippines Airlines, Cebu Pacific o AirAsia, oppure prendendo un ferry da Cebu.

Con il ferry si viaggia di notte. Il viaggio ovviamente è più lungo però comunque comodo e più economico. Ci sono due compagnie che effettuano il servizio: Starlite Ferries e Cokaliong Shipping.
Il ferry notturno parte alle 19h e raggiunge l’isola di Surigao del Norte verso le 6 del mattino. Da lì è necessario prendere un ferry per raggiungere Siargao (2 ore circa).

Il Tom N Tom’s Coffee

Lavorare come nomade digitale a Siargao

Che tu sia freelancer o che tu stia lavorando in remoto per un’azienda straniera, Siargao è l’isola ideale per poter fare tutto: puoi lavorare ed essere produttivo, ma allo stesso tempo godere dell’oceano, delle onde e delle infinite palme. La comunità dei nomadi digitali di Siargao sta crescendo, ed internet sta migliorando notevolmente!!

Il tema internet è quello che, giustamente, preoccupa di più i nomadi digitali.
Purtroppo, parlando delle Filippine in generale, uno dei motivi principali che porta i digital nomads a scartare la possibilità di lavorare da questo paese, è proprio questo: la paura di non avere una buona e stabile connessione internet.

Vengo nelle Filippine dal 2017 e posso confermare che in questi ultimi due anni le cose sono cambiate molto.
Soprattutto qui a Siargao: dopo il tifone, l’isola è stata quasi interamente ricostruita, ci sono tantissimi nuovi resort, bar e ristoranti e tutte le infrastrutture e servizi sono decisamente migliorati. 

Sono sincera, non troverai una perfetta e veloce connessione internet su tutta l’isola, ma ci sono decisamente molte più opportunità rispetto al passato. Sempre più resort, hotel e ristoranti offrono una buona wifi e se vuoi avere una connessione stabile utilizzando i dati internet, la scelta migliore è rimanere a General Luna (la cittadina principale a Sud dell’isola), ed in particolare nell’area di Catangnan dove, dopo il tifone, hanno installato un nuovo satellite di Globe (la società di telecomunicazioni locale).
Io vivo attualmente a Catangnan e lavoro da casa perfettamente, senza alcuna interruzione!
A livello di velocità internet, l’ho testata con la pagina web SpeedTest.net e la velocità risulta di 14 MBps.

Un ulteriore consiglio! In certe zone dell’isola funziona di più Smart (l’altra compagnia di telecomunicazioni locale) e può quindi essere utile avere una sim di riserva o un router wi-fi tascabile da poter alternare a Globe. Molti nomadi digitali lavorano con la doppia sim per avere un’ottima copertura.

Costo della vita

Ma quanto costa vivere a Siargao?
Facciamo una piccola panoramica (secondo la mia esperienza):

  • Affitto mensile di una casa: dai 300€ ai 500€: puoi affittare una casa direttamente da un locale (trovi molti annunci sui gruppi Facebook o tramite passaparola) oppure utilizzare Airbnb. Ovviamente con Airbnb l’importo aumenta.
    Attualmente, nella casa in cui vivo, pago un affitto di 300€ mensili esclusa l’elettricità (che può oscillare tra i 1000 e 2000 php a seconda di quanto si usi l’aria condizionata, però, per intenderci, non si superano i 30€ mensili).
  • Affitto di un motorino: ne avrai bisogno per spostarti sull’isola. Se affitti il motorino giornalmente, il costo è di circa 300 php (5€); se lo affitti per il mese intero, l’importo si abbassa (io pago 5.500 php per 30 giorni, circa 180php al giorno).
  • Costo del cibo: il prezzo varia a seconda del ristorante che scegli, però la media è di 4/5€.
    Se scegli un ristorante turistico (perché vuoi qualcosa di diverso che non sia filippino), puoi spendere generalmente tra i 400 ed i 500 pesos (tra i 6€ e gli 8€); se vai nei ristorantini locali, chiamati kalenderias, puoi mangiare un buon piatto con ingredienti locali per 80/100 pesos o meno (2€ massimo).
    Il caffè è caro (paragonato con le altre cose), soprattutto se vuoi un caffè europeo, tipo l’espresso: tra i 170 ed 200 php
    Una birra: dai 100 ai 120 php a seconda del locale. I cocktail generalmente valgono un po’ di più, 200/250php
  • Internet: Ci sono tantissimi pacchetti, a seconda che tu decida di comprare un router e avere la wifi o utilizzare i dati internet sul tuo cellulare. Un pacchetto mensile per la wifi può arrivare a costare circa 2000php (35/40€). Per i GB sul cellulare ci sono offerte settimanali che puoi rinnovare costantemente utilizzando l’app (io rinnovo l’offerta di 10GB settimanali per 90php con Globe).
  • lezione di surf: perché tanto la farai! 500php per un’ora con tavola da surf fornita, 2 ore 1000php. Se non hai bisogno di prendere lezioni, ma vuoi surfare in autonomia, il noleggio della tavola è di circa 200php all’ora.
Il Sinag Hostel a Catangnan

Dove vivere a Siargao

La zona migliore è General Luna, la cittadina più grande nel Sud dell’isola.
La soluzione perfetta, per mia esperienza, è rimanere nell’area di Catangnan dove è stata installata dopo il tifone una nuova antenna Globe, ed internet funziona perfettamente.

Per i nomadi digitali che vogliono rimanere a Siargao per un periodo più lungo, ci sono tre opzioni:

Ostello o hotel 

Ce ne sono molti a Siargao. È sicuramente la prima scelta, quando si arriva sull’isola. Puoi prenotare per la prima settimana e se ti piace il posto, puoi cercare di negoziare per avere un prezzo scontato e rimanere più a lungo.
Per gli ostelli, l’unico “problema” è che spesso sono frequentati da backpackers e gente giovanissima, quindi se hai bisogno di lavorare, consiglio di evitare i “party hostel”.
I miei primi giorni li ho trascorsi presso il Sinag Hostel e mi sono trovata molto bene.

Appartamento

La scelta ideale in termini di privacy e di costo, soprattutto per i soggiorni più lunghi. L’affitto di una piccola casetta va dai 15k ai 20k. Il mio appartamento vale 15.000php, ha una camera da letto, un piccolo salottino, bagno ed un grazioso balcone.

Coliving

Ad oggi non esiste a Siargao uno spazio coliving (ma si sta progettando!). Esiste però un ostello per nomadi digitali, ovvero un ostello che ha uno spazio di co-working.
É perfetto per poter lavorare con una buona connessione e per conoscere altri lavoratori da remoto o freelancer.

La spiaggia di General Luna

Visto e rinnovo

A Siargao vale la stessa regola come nelle Filippine in generale.
Quando arrivi in aeroporto, ti viene dato un visto turistico di 30 giorni. Una volta nel paese, puoi decidere di rinnovarlo fino a 3 anni.

Fondamentale però rispettare le regole! Con il visto turistico non puoi lavorare per un’azienda filippina! Puoi lavorare ma solo ed esclusivamente come freelancer con clienti stranieri o se lavori in remoto per un’azienda straniera.

Dove si rinnova il visto: finalmente si può rinnovare anche da Siargao!  Fino a 2 mesi fa, si era costretti ad andare sull’isola di Surigao. Ora l’ufficio Immigrazione viene a Siargao ogni mese, la prima settimana del mese. Puoi rinnovare il visto direttamente a General Luna, senza doverti spostare. L’ufficio temporaneo si trova a Shat’s Guest House, vicino al resort Romantic Villas.

Da dove lavorare a Siargao

Se non vuoi lavorare da casa tutti i giorni, ci sono diverse caffetterie, bar e resort da cui poter lavorare. Sempre più locali offrono wifi, però io consiglio sempre di avere pronta la propria sim card, da usare in caso di necessità.

Per un elenco completo dei luoghi che consiglio, dovrai aspettare il mio prossimo articolo eheh, però ti do un piccolo anticipo:

  • Spotted Pig: un bar molto carino, piccolo ed accogliente, con una buona wifi ed un ottimo caffè
  • Bake X Siargao: un’altra caffetteria molto confortevole
  • Tom N Tom’s Coffee: è una catena, c’è anche a Manila. Wifi, aria condizionata, musica di sotto fondo
  • Bravo Resort: è anche bar e ristorante e puoi lavorare fronte mare
  • Sinag Hostel: un ostello molto carino a Catangnan con una wifi perfetta

Seguimi su Instagram, ho creato un profilo dedicato ai nomadi digitali! Mi trovi con @nomadi.digitali.filippine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.